INSIGHTS

Italiani sempre più socialmente responsabili
Notizie

Italiani sempre più socialmente responsabili

Il carrello della spesa degli italiani sta diventando sempre più “socialmente impegnato”.

Negli ultimi 6 mesi, infatti, il 12% in più degli italiani, rispetto al 2012, ha acquistato prodotti provenienti da aziende socialmente responsabili (Nielsen Global Corporate Citizenship Survey, Q1 2014).

Oggi, il consumatore italiano non si limita più alla sola considerazione del rapporto qualità-prezzo, ma desidera anche informarsi e sapere quali sono stati i processi produttivi industriali che hanno portato alla realizzazione di un determinato prodotto e se gli stessi sono stati effettuati in modo responsabile.

Non solo: il 45% si dichiara disposto a spendere di più per servizi o prodotti che provengono da aziende che seguono programmi di responsabilità sociale e il 53% esprime la propria preferenza a lavorare all’interno di un’azienda con un positivo impatto sociale e ambientale.

Si assiste ad un’inattesa conversione degli atteggiamenti degli italiani, e a una conseguente diminuzione del divario tra il dire e il fare: quelle che erano, cioè, solo teoriche “buone intenzioni” si concretizzano in veri e propri acquisti consapevoli. Anzi, in quanto traduttori di intenzioni in azioni, gli abitanti del Bel Paese si posizionano al di sopra della media europea (42% vs 40% della media europea).

Cosa spinge gli italiani ad acquistare in modo sempre più attento e responsabile?

Gli italiani si dimostrano più sensibili a determinate  tematiche: il 62% si dichiara sensibile al tema della mortalità infantile e giudica positivamente quelle aziende che sviluppano programmi al fine di ridurla; il 58% apprezza che l’azienda sia impegnata a rendere maggiore la disponibilità di acqua potabile,  mentre il 56% dei nostri connazionali vede di buon occhio le aziende che sposano la causa dell’eliminazione della povertà estrema e della fame.

Dall’indagine Global Corporate Citizenship condotta da Nielsen in 60 Paesi intervistando oltre 30.000 utenti internet emerge quindi un quadro di consumatori socialmente più responsabili. Anche le aziende si stanno adattando al consumatore che sente la necessità  di colmare il suo bisogno informativo in merito alla responsabilità sociale delle imprese. Le aziende, infatti, stanno dimostrando una crescente attenzione nei confronti della Corporate Social Responsability sia in termini di ricerca accademica che di pratica di management, segnando così il primo passo per entrare in una logica “win-win” dove, aziende e consumatori potrebbero uscire entrambi vincenti.

Clicca qui per scaricare il report “Doing Well by Doing Good”