INSIGHTS

Italiani sempre meno cuochi e sempre più chef
Notizie

Italiani sempre meno cuochi e sempre più chef

I sei Panieri del largo consumo, elaborati da Nielsen, sono uno strumento innovativo per monitorare mensilmente l’andamento dell’economia reale. Ogni paniere è in grado di raccontare una storia: dalla lettura dei trend delle vendite nella grande distribuzione*, dei prodotti individuati e inseriti nei diversi panieri, si può capire l’evoluzione dei comportamenti di acquisto e di consumo degli italiani. 

Con il 2015 continua il rallentamento del paniere Chef a Casa, composto da materie prime e semilavorati per preparare in casa pasta fresca, pizze, focacce, torte e torte salate, che ha avuto una forte spinta contingente al periodo economico negativo degli ultimi anni, riportando gli italiani a riscoprire i piaceri della cucina casalinga. Dai trend osservati negli ultimi mesi, emerge che l’immagine dell’italiano cuoco, ai fornelli per necessità, si stia pian piano sostituendo con quella dell’italiano chef, che prepara a casa piatti elaborati (paniere Consumi Trendy) o che preferisce acquistare piatti già pronti più per risparmiare tempo, che denaro (in crescita il paniere Pronti da Mangiare – soprattutto Secondi Pronti). La tendenza ad essere più Chef che semplici Cuochi, viene confermata passando il paniere sotto la lente di ingrandimento: le categorie più vicine ai Panieri in crescita sono anche quelle in controtendenza rispetto al totale. Infatti, nonostante la sorte negativa del paniere, continuano a crescere le uova fresche da galline allevate all’aperto (affinità con il Paniere Benessere e Salute) e altre uova (affinità con i Cosumi Trendy, si pensi ad esempio alle uova di quaglia utilizzate per gli aperitivi). Gli ingredienti per pasticceria sono ancora in crescita sull’onda dei programmi TV legati al tema, come le categorie a contenuto di servizio, le basi per pasta sfoglia e le uova pronte all’uso (albumi in bottiglia, preparati per omelette etc).

Scopriamo quindi dalla lettura del paniere Chef a Casa un nuovo modo di intendere la cucina casalinga: non più soltanto un dovere legato alla necessità di risparmiare, ma un momento di piacere e, perché no, di autocelebrazione, dove poter sfoderare le proprie doti da chef.