INSIGHTS

Utenti più attivi, broadcaster e advertiser più consapevoli dell’opportunità. Ecco perché la Social TV cresce a doppia cifra
Notizie

Utenti più attivi, broadcaster e advertiser più consapevoli dell’opportunità. Ecco perché la Social TV cresce a doppia cifra

Tra settembre e ottobre sono stati postati 8,8 milioni di messaggi su Twitter relativi a 3.000 programmi trasmessi dalle emittenti italiane. Crescono sia l’attività di Social TV in termini di numero di utenti  e Tweet rispetto agli stessi due mesi del 2014, che le iniziative promosse da broadcaster e inserzionisti,  attraverso attività cross tra Social Media e programmi TV.

La Social TV sta entrando in una fase più evoluta: numeri più solidi, analisi e interpretazione dei dati più articolate, un utilizzo dei social più integrato nella struttura narrativa dei programmi, attenzione crescente dei big spender.  

Tra il 1°settembre e il 31 ottobre 2015 Nielsen Social ha monitorato l’attività Twitter relativa a 3.000 programmi televisivi. I Tweet rilevati sono stati 8,8 milioni postati da 416.000 autori unici. (in crescita rispettivamente del +54% e del +16% rispetto allo stesso periodo 2014).

I generi televisivi più commentati sono stati: Talent/Reality e Sport Live Events, seguiti da Talk/News. Rilevante il peso degli eventi speciali grazie in particolare agli MTV EMA.
Tra i talent da segnalare la crescita, spesso a doppia cifra, per show già in onda lo scorso anno,  su tutti X-Factor, seguito da Bake Off e Pechino Express e gli ottimi risultati sui social del Grande Fratello. Per quanto riguarda lo sport, oltre al calcio, molta attività è stata generata dalla finale femminile tutta italiana degli US Open e al MotoGP con le polemiche legate alle ultime gare (peraltro i dati riportati in questo articolo non includono la gara di Valencia, svoltasi a novembre, che ad oggi risulta essere l’evento sportivo più discusso dell’anno su Twitter).

Autori più attivi, ma anche più attenzione da parte di broadcaster e inserzionisti
I dati dimostrano che il fenomeno della Social TV è nel pieno della sua fase di espansione in Italia. Sono due i principali driver della crescita:

  • Il consolidarsi dell’abitudine di commentare i programmi sui social da parte degli spettatori:  ci sono più autori unici e scrivono di più rispetto ad un anno fa. Il fenomeno non riguarda solamente i giovanissimi come dimostrano i dati Nielsen Social a disposizione dei clienti italiani da settembre 2015.
  • Broadcaster e Inserzionisti sembrano più consapevoli della portata di questa opportunità di interazione con il pubblico televisivo e sono più frequenti le attività legate ai contenuti televisivi sia direttamente sui social che attraverso integrazioni TV/Twitter. Attività finalizate ad alimentare e tracciare le conversazioni nei giorni precedenti, successivi o proprio durante la messa in onda gli eventi televisivi, o in altri casi volte a creare momenti di conversazione tra spettatori e brand inserzioniste.