INSIGHTS

Con Social Content Ratings la Social TV entra in una nuova era: 13 milioni di interazioni in 2 settimane
Notizie

Con Social Content Ratings la Social TV entra in una nuova era: 13 milioni di interazioni in 2 settimane

La nuova stagione televisiva è partita con una grande novità: da agosto sono disponibili in Italia i dati Social Content Ratings che monitorano per la prima volta la Social TV su più piattaforme, Facebook e Twitter già da ora e a seguire anche Instagram.

Dal primo agosto sono quindi rilevate tutte le interazioni degli utenti Facebook, in forma anonima ma con profilo demografico (sesso ed età), attivi per ogni programma TV. Questo in aggiunta a quanto già monitorato su Twitter dal 2014 come i contenuti dei Tweet e il numero di citazione delle Brand che sponsorizzano i contenuti televisivi. Le prime evidenze descrivono un fenomeno molto ampio dal punto di vista del numero di utenti coinvolti e offrono diversi spunti di analisi anche per via delle peculiarità delle due piattaforme social che stanno emergendo.

Grazie alla spinta delle Olimpiadi e di altri eventi sportivi, ad agosto i numeri sono stati rilevanti con 6 milioni di Unique Authors* italiani che hanno commentato o interagito con contenuti legati ai programmi, generando oltre 22 milioni tra post, tweet e interazioni da questi generate.

Con la partenza dei palinsesti autunnali, la conferma di un cambio di passo rispetto alla stagione precedente: 13 milioni di Interactions** e 500.000 Unique Authors al giorno tra il 5 e il 18 settembre. Il picco si è registrato proprio domenica 18 settembre in occasione di Inter-Juventus, partita commentata da 1,3 milioni di utenti unici con quasi 3 milioni di interazioni.

Un potenziale che editori e aziende hanno adesso a disposizione per le loro attività di engagement con i telespettatori attraverso i Social.

Facebook, Twitter e La Social TV: le peculiarità delle due piattaforme

Dai dati di queste prime settimane i generi televisivi più forti in termini di Social TV si confermano Sport, Talent, Reality ed eventi speciali. Nel corso degli ultimi anni questi hanno sempre generato intorno al 70% della Social TV. 

Questo elemento trova conferma con Social Content Ratings, ma adesso è possibile anche analizzare le peculiarità delle due piattaforme. Molto ampio il gap numerico in termini di autori unici tra Facebook e Twitter – a favore del primo – per quanto riguarda gli eventi sportivi e in generale a totale giornata. Differenza che risulta invece più contenuta, fino a ribaltarsi in qualche caso a favore di Twitter, per alcuni talk show, dibattiti politici e Reality. 

Insomma se Facebook può contare su una base utenti più ampia, Twitter dimostra la capacità di raccogliere community di telespettatori che amano commentare in tempo reale argomenti specifici e una utenza molto attiva. Elementi da approfondire nelle prossime settimane e da tenere in considerazione per le strategie editoriali e di comunicazione degli attori dell’industria dei media.

*Uniques Authors indica il numero di utenti unici che hanno pubblicato almeno un commento/tweet  relativo a contenuti televisivi e/o hanno effettutato delle interazioni (Shares, Comments, Likes, Retweets, Replies, Quotes). Il totale è dato dalla somma degli Uniques delle due piattaforme.

**Interactions indica il numero complessivo di attività sopra elencate relative ai programmi televisivi.