INSIGHTS

Social TV in Italia: la crescita del fenomeno in 5 punti
Notizie

Social TV in Italia: la crescita del fenomeno in 5 punti

Dopo 18 mesi dal lancio in Italia di Nielsen Social, e in attesa dell’arrivo di Social Content Ratings facciamo un bilancio della Social TV in Italia, sia sui numeri monitorati che in termini di rilevanza strategica per broadcaster e advertiser.

Nel 2015 Nielsen ha monitorato le conversazioni su Twitter relative a 231.000 episodi di 10.600 programmi. 44 milioni i Tweet postati su questi contenuti da 1,1 milioni di utenti. In termini di generi, i più discussi sono lo sport, i talent e i reality show, che hanno generato oltre la metà dell’attività di Social TV. Ci sono poi gli eventi speciali (es. Sanremo, Miss Italia, Oscar, ecc.) che hanno generato circa il 20% dei tweet. Talk show, approfondimento politico e serie televisive sono gli altri generi rilevanti.

Nella figura seguente sono riportati 5 elementi emergenti che, influenzandosi reciprocamente, testimoniano la centralità raggiunta dalla Social TV nella media industry e le prospettive a breve termine. 

I numeri e le prospettive di crescita: la novità 2016 è l’introduzione del monitoraggio della Social TV su Facebook e Instagram con la stessa metodologia di Twitter. Prendendo come riferimento i dati 2015,  una stima ragionevole è che il fenomeno possa crescere fino a decuplicarsi, arrivando a coinvolgere 10 milioni di italiani su base annua.

I Social nella struttura narrativa dei programmi: i Social sono sempre più frequentemente parte integrante dei programmi fino a diventarne contenuto, con interazioni tra lo studio e i telespettatori o con personaggi famosi, interventi e call to action di influencer e tweet star o ancora interazioni tra sponsor del programma e utenti Social.

La comunicazione dei risultati Social: ogni mattina tutti i broadcaster rilasciano comunicati stampa con i risultati ottenuti sui Social il giorno prima, esattamente come succede con i tradizionali rating televisivi. In questo senso una metrica solida e condivisa è un elemento di chiarezza e garanzia per tutto il mercato.

Analisi e insights:  le opportunità di analisi offerte dalla Social TV sono tantissime e sempre più richieste dai player coinvolti: sentiment, real time monitoring, overlap tra diversi programmi e tra programmi e brand, analisi sugli influencer e sulla loyalty sono alcune tra le più gettonate. Dal nostro osservatorio privilegiato abbiamo visto che  la profondità delle ricerche svolte da broadcaster, centri media e aziende negli ultimi mesi è cresciuta in modo esponenziale.

L’approccio degli advertisers: la crescita del fenomeno ha attirato gli inserzionisti. I dati dimostrano che più le attività di sponsorizzazione sono legate con la struttura narrativa del programma e migliore è il risultato sui social. Così è sempre più frequente vedere attività di sponsorizzazione (o semplicemente viral) legate a contenuti TV. Emblematico a questo proposito il caso di Sanremo 2016  dove in alcuni casi sono stati raggiunti risultati Social molto interessanti.