INSIGHTS

Le galline dalle uova d’oro
Notizie

Le galline dalle uova d’oro

Il mercato delle uova chiude il 2015 con un giro d’affari a totale Italia di 624 milioni di Euro e una contrazione del -1,7% a valore e del -1,1% a volume. Il mercato soffre al Nord, resta stabile al Centro e cresce in Area 4 (+2,4% a volume; +0,5% a valore), arrivando a pesare il 21% dei volumi nazionali, sebbene il punto prezzo resti più basso (il 14% in meno della media del mercato).

Il primo trimestre dell’anno invece mostra segnali positivi in tutte le aree: +5,2% a volume e +3,7% a valore. A trainare la ripresa sono soprattutto i Discount (+14,9%), che arrivano al 23% di incidenza a Totale Italia, e i Traditional (+29,9%), grazie a una distribuzione ponderata in crescita di +7 punti. Sicuramente il calo dei prezzi alla produzione e il conseguente calo del prezzo medio al pubblico (-1,5%) aiuta la ripresa delle rotazioni.

Nel trimestre le dinamiche sono molto diverse da canale a canale. Il Discount (+14,9% Vol; +11,3% Val) cresce cross segmento: si segnala il +55% di volumi sulle uova allevate a terra (con un allargamento distributivo di +22 punti di ponderata) e il +74% di volumi sulle uova allevate all’aperto. La Distribuzione Moderna invece (+1.5% Vol; +0.5% Val) cala in questi due segmenti, che sono arrivati a pesare il 43% del totale mercato, e cresce solo nelle uova provenienti da altri tipi di allevamenti (+3.6% volumi) che hanno un punto prezzo inferiore.

Questo fenomeno ci mostra chiaramente come anche il canale Discount sia recettivo di fronte agli emergenti trend di attenzione dei consumatori alla filiera produttiva: in particolare, in questo mercato aumenta la ricerca di uova biologiche e provenienti da “galline felici”, ovvero galline libere di muoversi nel giusto spazio vitale, di nutrirsi senza forzature, di deporre le uova in sicurezza.

In merito ai trend emergenti, Nielsen registra anche la continua crescita dei panieri di consumo “Gourmet” (ricette preparate in casa, +24,6% a valore) e “Benessere & Salute” (+11.4% a valore): in questo contesto si collocano le bottiglie liquide di albume d’uovo, versatili sia per l’uso domestico ricettato, che per il consumo “puro” ricercato dagli sportivi che seguono diete a forte contenuto proteico.

Questo mercato parallelo rispetto alle uova fresche sfiora il 20% di crescita a valore nell’anno terminante a marzo 2016 con un giro d’affari di 8,6 milioni di Euro. Seppur la Distribuzione Moderna rappresenti oggi la quasi totalità del mercato, il Discount non sta a guardare e raddoppia i volumi sull’anno terminante, arrivando a rappresentare l’8% del mercato.