INSIGHTS

Come ottimizzare le performance dell’ecommerce?
Notizie

Come ottimizzare le performance dell’ecommerce?

Con l’eGrocery in Italia che ha ormai superato l’1% del totale Largo Consumo Confezionato, sempre più attenzione viene riposta nel monitoraggio della performance online. Per supportare i clienti, Nielsen e Profitero, azienda focalizzata su eCommerce analytics, hanno stretto un’alleanza per aiutare le aziende del largo consumo a monitorare e ottimizzare la propria performance online. La partnership, nata 3 anni fa e limitata ai retailer, si è ora estesa per dare supporto anche ai Manufacturer con nuove soluzioni, quali Digital Shelf 360 e i report mensili Amazon Fast Movers. 

Amazon FastMovers classifica per categoria i best seller contenuti nell’elenco dei Top 100 – i prodotti più venduti su Amazon. Questo strumento permette di effettuare analisi per categoria o per Paese e nello specifico di:

  1. identificare chiaramente i brand e i prodotti migliori nel proprio settore;
  2. monitorare le performance dei competitor già conosciuti;
  3. scoprire e monitorare i brand emergenti;
  4. inquadrare il numero dei best-seller nel proprio settore.

Di seguito, a titolo esemplificativo, riportiamo i dati della categoria Food di Amazon US (risalenti a ottobre 2016) che mostrano la ripartizione dei primi cinque brand del settore. È lampante quanto questo tipo di tool aiuti a determinare il livello di concentrazione dei brand in ogni categoria. 

Per le aziende che stanno cercando di affermarsi in un determinato settore è di vitale importanza capire quali sono i competitor che detengono la quota di mercato maggiore e identificare le opportunità che questi ultimi non hanno ancora colto.

Amazon FastMovers permette anche di classificare i concorrenti in base al Paese. La classifica dei best seller per categoria può quindi essere incrociata con la distribuzione di suddetti brand in differenti aree geografiche, aiutando le aziende a distinguere i competitor internazionali da quelli locali.

Di seguito proponiamo un esempio della classifica della stessa categoria (pannolini per l’infanzia) in due Paesi diversi, il Regno Unito e gli Stati Uniti.

Pampers e Huggies sono entrambi brand globali con una notevole quota di mercato, mentre gli altri sono marchi locali che hanno una quota di mercato considerevole in un solo Paese. Le multinazionali che devono decidere dove concentrare gli investimenti marketing possono usufruire di questo tool per distinguere le aree di presenza della competition e comprendere meglio gli insight dei consumatori provenienti da zone geografiche differenti.