INSIGHTS

Social TV: 91 milioni di interazioni tra agosto e dicembre 2016
Notizie

Social TV: 91 milioni di interazioni tra agosto e dicembre 2016

Si è conclusa da poco la prima parte della stagione televisiva 2016/2017, durante la quale, per la prima volta, è stato possibile stabilire il peso e la rilevanza della Social TV sui principali social network in modo omogeneo e comparabile. Un monitoraggio del genere è possibile attraverso Social Content Ratings di Nielsen, l’unico strumento in grado di misurare le conversazioni relative ai contenuti televisivi pubblicate da tutti gli utenti di Twitter e Facebook italiani.

I dati che riportiamo di seguito dimostrano come l’utilizzo dei social sia orma parte integrante dell’esperienza di fruizione televisiva sostanzialmente tra tutte le fasce della popolazione, con diverse declinazioni tra i vari generi televisivi. Nell’ottica di una misurazione della Total Audience, il connubio social/TV è quindi un elemento centrale nelle attività di analisi e pianificazione della comunicazione aziendale.

A partire dal primo agosto, attraverso Social Content Ratings sono state conteggiate le interazioni su Facebook e Twitter relative a tutti i programmi trasmessi da 32 emittenti costantemente (24X7) in rilevazione in Italia. In media, ogni giorno, 316.000 utenti italiani dei due social network hanno pubblicato dei contenuti (Post o Tweet), o interagito con gli stessi (Like, Condivisioni, Commenti, Retweet, Mention, ecc.).

Lo Sport è il genere televisivo che ha generato più interazioni: 55 milioni, ovvero il 62% del totale. Il dato è molto alto, anche in virtù dei 15,6 milioni di interazioni relative alle Olimpiadi di Rio (28% del totale Sport). Talent/Reality è il secondo genere televisivo più commentato. Rispetto agli scorsi anni (quando la misurazione includeva solo Twitter) cresce in termini di peso percentuale la conversazione sui Social relativa alle Serie TV, grazie ai risultati ottenuti da titoli quali: I Medici, Squadra Antimafia e The Young Pope.

Chi sono gli utenti della Social TV e quali sono le opportunità per gli inserzionisti

Facebook registra il 92% degli autori unici e l’80% delle interazioni complessive, ma la distribuzione tra Facebook e Twitter varia molto in base al genere televisivo: molto ampio il divario per quanto riguarda lo Sport (90% delle interazioni su Facebook), ma decisamente più contenuto per quanto riguarda gli altri generi.

Nel periodo considerato, l’utenza della Social TV è stata leggermente più maschile (52%) a Totale TV grazie a eventi sportivi e programmi di approfondimento (in particolare politico). Considerando gli altri generi, l’utenza è più femminile, con un picco del 74% nel caso delle Serie TV.

Sempre in termini di Social TV, la fascia d’età più attiva su Facebook è stata 25-34 anni (25% del totale, con picchi del 29% per quanto riguarda Serie TV e Talent/Reality). 25-34 anni è la fascia d’età più rilevante per quanto riguarda Serie TV, Intrattenimento e Sport, mentre 18-24 prevale per quanto riguarda i Talent/Reality e gli Over 55 nel caso di Talk & News.

È da sottolineare, infine, anche la sovrapposizione tra gli utenti social che commentano i contenuti televisivi e quelli che citano le marche commerciali. L’overlap, nel secondo semestre dell’anno, è stato del 62% su Twitter, con picchi tra l’80% e il 90% per categorie merceologiche quali Abbigliamento, Farmaceutici/Sanitari, Alimentari, Bevande e alcolici.