INSIGHTS

Social TV: un terzo dei commenti postati lontano dalla messa in onda
Notizie

Social TV: un terzo dei commenti postati lontano dalla messa in onda

L’esperienza televisiva si evolve rapidamente a causa del moltiplicarsi dei device e delle piattaforme, nonché del consolidarsi di nuove abitudini di consumo mediale. Tra queste abitudini, negli ultimi mesi, è emersa la fruizione non lineare* dei contenuti. A eccezione dei grandi eventi live (sport, musica o top show) il consumo dei contenuti televisivi avviene sempre più spesso dal device e nel momento preferiti dallo spettatore, anziché dalla classica TV in salotto all’orario definito dall’emittente.

Questa tendenza trova riscontro nei dati Nielsen relativi alla Social TV, dove per conversazione Non-Linear s’intendono tutte  le interazioni su Facebook e Twitter che, pur riferendosi a un determinato programma, avvengono nei giorni precedenti o successivi alla messa in onda.

Mediamente, nelle ultime settimane, quasi un terzo dei commenti (32%) relativi ai  20 programmi televisivi più “social”  sono stati postati in giorni diversi rispetto alla trasmissione degli stessi.

Il peso delle conversazioni Non Linear varia molto in base al genere televisivo e ai singoli contenuti. Per esempio, mentre di solito sono i reality show e i talent che generano una coda lunga di conversazioni, a febbraio sono state le serie TV a raggiungere la quota del 57% di conversazioni Non Linear.

Il peso delle conversazioni Non-Linear è aumentato molto negli ultimi due anni – fino alla scorsa stagione televisiva si attestava mediamente intorno al 25% – ed è destinato a crescere ulteriormente, perché a determinarlo è proprio l’evoluzione di offerta e domanda dei contenuti televisivi. Le offerte catch-up e le opzioni VOD da parte degli editori si sono moltiplicate, così come il numero di device dai quali guardare i contenuti. D’altra parte, gli spettatori (non solo i più giovani) sono sempre più riluttanti a rispettare le regole tradizionali dei palinsesti televisivi.

In questo quadro la Social TV offre a broadcaster e inserzionisti un termometro puntuale della rilevanza dei  propri contenuti nel tempo.

*Le conversazioni Linear sono quelle che si registrano durante la messa in onda dei programmi, nelle tre ore precedenti e in quelle successive. Con Non Linear si intendono tutte le conversazioni al di fuori della finestra temporale linear o nei giorni precedenti e successivi.