INSIGHTS

“Tequila Sunrise” a inizio 2017
Notizie

“Tequila Sunrise” a inizio 2017

Il comparto dei white spirits, i superalcolici non invecchiati in botti di legno, ha visto una flessione dei volumi nel canale HORECA (-3.6% anno terminante a febbraio/marzo 2017). Tutti i canali sono negativi, in particolare Bar Serale e Ristoranti. A livello di aree è positivo solo il centro (+5.1% a volume), mentre il Sud Italia crolla (-14.6% a volume). I due segmenti principali sono in calo: vodka (38% di peso a volume, -6.9% AT FM 17) e rhum (32.0% di peso a volume, -7.6% AT FM 17), mentre il Gin e il piccolo segmento della tequila riescono a crescere in controtendenza.

Nel canale On Trade, nell’anno terminante a Febbraio/Marzo 2017, sono stati venduti 2 milioni e 332 mila litri di Gin (+8.1% rispetto al periodo corrispondente). Trend ancora più positivo nella prima parte del 2017 (+11.5% YTD 17 vs 16), mostrando quindi anche sul progressivo un andamento in controtendenza col totale comparto (-3.0% vol). Come anticipato, la categoria a inizio 2017 mostra un trend nel canale On Trade ancora più positivo di quello dell’anno terminante, con una crescita del +11.5% a volume rispetto al periodo corrispondente. Il risultato in termini di canalizzazione è però frutto di dinamiche leggermente differenti. I bar serali mostrano sempre il trend migliore (+14.9%), ma sia i diurni che soprattutto la ristorazione mostrano trend migliori rispetto all’AT, dando quindi un impulso ulteriore all’YTD. A livello di aree, la prima parte del 2017 vede la crescita di tutto il centro nord in maniera abbastanza simile all’anno terminante, mentre l’Area 4 registra un +4.5% con un contributo alla crescita di 0.7 punti, in controtendenza con quanto avvenuto nell’anno terminante.

Nel canale On Trade nell’anno terminante a Febbraio/Marzo 2017, sono stati venduti 367 mila litri di tequila (+0.5% rispetto al periodo corrispondente). Trend in netto miglioramento nella prima parte del 2017 (-3.8% YTD 17 vs 16). In termini di canalizzazione la crescita nell’anno è frutto esclusivamente delle performance positive nei bar serali, che arrivano a pesare il 53.9% sul totale On Trade, con una crescita dei volumi del +5,5%. Negativi invece i bar diurni col -3.5% (27% peso volume)  e la ristorazione col -6.8% (19% di peso volume). Il Nord Italia rimane l’area principale in termini di volumi  col 61.4%, e con trend negativi nelle due aree (Area 1: -6.1% Area 2: -7.6%). Molto positivo il centro che da solo traina tutto il segmento con una crescita dei volumi del +35.9%, raggiungendo il 27% di peso a volume.  Area 4 in forte calo (-17.1%). Nel canale HORECA, le vendite medie per bimestre si attestano sull’anno terminante a Febbraio Marzo 2017 a 0.7 litri per punto vendita, con un trend praticamente stabile. I bar serali rimangono quelli più importanti per quanto riguarda le vendite medie per bimestre per punto vendita (6.1 Lt) in leggero aumento verso il periodo corrispondente (+3.4% vendite medie per bimestre per punto vendita vs AT FM 16). Migliora il trend nell’On Trade ad inizio 2017 rispetto all’anno terminante, con una crescita del +3.8% a volume rispetto al corrispondente. Il trend è determinato da una forte crescita dei Bar Serali: le vendite aumentano del +28.7% contribuendo totalmente all’andamento positivo e bilanciando il calo dei bar diurni (-12.2% a volume) e della ristorazione (-33,5% a volume). A livello di aree, l’inizio 2017 vede ancora l’Area 3 protagonista positiva (+49.9% a volume con un contributo del 11.0%), insieme all’Area 1 che inverte il trend negativo nell’anno terminante (+6.5% a volume). Area 2 e Sud Italia invece, frenano parzialmente la crescita del segmento registrando trend negativi rispettivamente del -26.6% e del -25.2% a volume.