INSIGHTS

Il mezzogiorno della GDO
Notizie

Il mezzogiorno della GDO

Dall’inizio dell’anno stiamo assistendo alla costante crescita delle vendite del largo consumo nelle regioni dell’Area 4, ovvero Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia. Un dato significativo, in particolare se confrontato agli andamenti del 2018.

Trend a valore 2019

Tra le diverse cause non va escluso l’effetto positivo di maggiori consumi sostenuti dal reddito di cittadinanza, di cui le regioni meridionali sono state le principali beneficiarie, ma questi trend positivi vanno ricondotti soprattutto al processo di modernizzazione dei canali distributivi, che penalizza le formule più tradizionali di commercio al dettaglio.

In effetti, sono sempre meno le famiglie meridionali che ricorrono ai negozi “tradizionali”, proprio quelli che storicamente avevano (e per il momento hanno ancora) un peso maggiore al Sud. Infatti, i piccoli esercizi specializzati in ortofrutta, macelleria e panetteria localizzati al Meridione hanno perso rispettivamente 160.000, 112.000 e 100.000 famiglie acquirenti nell’anno terminante a giugno 2019 rispetto allo stesso periodo terminante nel 2018.

Le difficoltà dei negozi “tradizionali” sono accentuate da una crescente competizione sui prezzi, alla quale, negli ultimi anni, ha contribuito l’ascesa del Discount, che ha raggiunto un peso del 26,6% in Area 4 (vs. 18,9% a totale Italia; fonte: GNLC Gennaio 2019).

La selezione distributiva non sta impattando solo i negozi tradizionali: anche le diverse aziende della GDO si vedono costrette a chiudere i negozi meno performanti in queste Regioni e il fenomeno impatta soprattutto i Liberi Servizi, che in termini di superficie di vendita in Area 4 perdono -33.000 metri quadri rispetto al 2018.

Rete distributiva GNLC 2019

Un altro segnale forte della dinamicità del largo consumo nelle Regioni del Mezzogiorno arriva dall’analisi delle vendite a parità di rete distributiva (quindi al netto delle chiusure), che mostrano un divario significativo  tra Nord e Sud, a vantaggio di quest’ultimo. In sintesi, le strutture più efficienti traggono beneficio dal processo di razionalizzazione dell’offerta distributiva in atto.

Like-4-Like trend

Un ultimo elemento significativo della trasformazione dell’offerta nel Sud è l’analisi della performance a parità delle singole aziende distributive. Le prime sei aziende del Sud nei primi sette mesi del 2019 sono cresciute con un tasso del +5,6%, contro una crescita più contenuta del resto dei player, pari a +1,4% (dato progressivo anno 2019 vs. progressivo anno 2018).

Qual è la connotazione delle aziende “migliori” in termini di performance? Se si escludono le insegne Discount, si tratta di importanti gruppi imprenditoriali del Mezzogiorno, storicamente legati al territorio, che, attraverso reti dirette e associate, sono protagonisti dell’ammodernamento della rete distributiva in Area 4.