INSIGHTS

Quanto è stato social il mondiale brasiliano in Italia?
Notizie

Quanto è stato social il mondiale brasiliano in Italia?

Conclusi con la vittoria della Germania e con una non memorabile figura della nostra nazionale, i mondiali di calcio 2014 hanno sancito la definitiva consacrazione della social TV anche in Italia.

I primi numeri misurati attraverso Nielsen Twitter TV Ratings dimostrano che commentare gli eventi televisivi in real time e condividere le proprie emozioni sui social network sia un comportamento ormai consolidato degli italiani. Proprio per misurare questo fenomeno dal prossimo autunno sarà disponibile nel nostro Paese Nielsen Twitter TV Ratings, strumento di misurazione dell’attività e della audience della social TV, che nasce da un accordo esclusivo tre Nielsen e Twitter. L’Italia è il secondo Paese al mondo dopo gli USA dove sarà disponibile Nielsen Twitter TV Ratings, per dare anche agli attori del mercato italiano la possibilità di sviluppare strategie complementari tra TV e Social Media.

I Numeri di Brasile 2014 in tweet:

3,1 milioni di Tweet postati in Italia durante le 64 partite disputate. 17,5 milioni di impression generate dai quasi 310 mila tweet postati sul celebre social network durante la finale Germania-Argentina.

Ancora più alto il numero di impression (18,3 milioni) per i commenti relativi a Germania-Brasile, la semifinale che passerà alla storia come la più grande disfatta dei verdeoro.

Il minuto con il più alto numero di tweet è stato registrato durante il primo tempo di Italia-Inghilterra, alle 00:36 del 15 giugno, mentre #mondiali2014 è stato l’hashtag più utilizzato durante le partite con 202.900 citazioni.

Per quanto riguarda la nazionale italiana, la partita con il più alto numero di tweet è stata Italia-Uruguay, con oltre 508 mila tweet. Balotelli ha vinto la speciale classifica del giocatore con più citazioni, tra gli utenti di Twitter con 15.800 tweet. L’hashflag  #ITA è stato il più citato tra gli utenti italiani di Twitter con oltre 65.000 apparizioni.

Clicca qui per saperne di più.