02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Pubblico

L'influenza nera si fa strada negli Stati Uniti.

4 minuti di lettura | Settembre 2015

Dai film allo sport, alla musica e tutto il resto, la cultura nera ha un'ampia risonanza che estende tradizioni culturali profonde che attraversano le generazioni e tutti i gruppi di consumatori. Il potere dell'influenza nera è un aspetto che le aziende e i creatori di contenuti dovrebbero considerare quando sviluppano campagne e programmi di marketing strategico non solo per il pubblico afroamericano, ma anche per la popolazione in generale.

Star Power afroamericano

Gli afroamericani a reddito più elevato pagheranno per la migliore qualità quando faranno acquisti. Infatti, il rapporto Nielsen " Increasingly Affluent, Educated and Diverse: African-American Consumers-The Untold Story di Nielsen ha rilevato che gli afroamericani che guadagnano più di 100.000 dollari affermano che pagheranno di più per un prodotto che sia coerente con l'immagine che vogliono trasmettere. Un modo in cui i marchi possono trasmettere la loro immagine è quello di allinearsi a volti noti.

I marchi utilizzano spesso le celebrità per aumentare l'attrattiva dei loro prodotti o servizi presso i potenziali consumatori. Le celebrità possiedono qualità che possono essere sia aspirazionali che relazionali, e i responsabili del marketing dipendono da questi forti attributi per ottenere la fiducia dei consumatori e la fedeltà al marchio. Per i consumatori afroamericani, le sponsorizzazioni delle celebrità hanno implicazioni per l'acquisto a tutti i livelli di reddito, ma il legame è più forte tra le famiglie che guadagnano 50.000-75.000 dollari, che hanno il 96% di probabilità in più rispetto alle controparti bianche non ispaniche di prendere in considerazione un acquisto se il prodotto o il servizio è sponsorizzato da una celebrità.

In generale, le celebrità afroamericane sono tra le personalità più conosciute, influenti e capaci di creare tendenze nel panorama dell'intrattenimento. Nella musica, Beyoncé è una delle tre artiste più trendy dell'intero genere pop. Will Smith è il terzo attore cinematografico più conosciuto. Oprah Winfrey è considerata la personalità mediatica più influente della televisione. E Michael Jordan, uno dei più grandi atleti professionisti di tutti i tempi, è la celebrità più venduta di tutto lo sport.

Gli afroamericani hanno un impatto sulla TV di prima serata

Dal rapporto " State of the African-American Consumer " di Nielsen del 2011, è aumentata la quantità di contenuti televisivi a tema afroamericano e di programmi con almeno un attore o un'attrice protagonista di colore. Le famiglie afroamericane che guadagnano più di 100.000 dollari hanno il 142% di probabilità in più rispetto ai bianchi non ispanici di reagire positivamente alla presenza nei media di altre celebrità che condividono il loro background etnico.

L'attrice Viola Davis, che interpreta Annalise Keating, la protagonista di How to Get Away with Murder della ABC, è recentemente entrata nella storia come prima donna afroamericana a vincere la categoria "Miglior attrice protagonista in una serie drammatica" ai Primetime Emmy Awards 2015. Ma questa non è stata l'unica pietra miliare storica per i neri quella sera. Per la prima volta, due donne afroamericane sono state nominate in questa categoria. Insieme alla Davis, l'attrice Taraji P. Henson è stata nominata per il suo ruolo principale di Cookie Lyon in Empire della FOX. Inoltre, l'attrice Uzo Aduba è stata la prima attrice a vincere due Primetime Emmy Awards in due categorie diverse per la sua interpretazione dello stesso ruolo ("Outstanding Guest Actress in a Comedy Series", 2014 e "Outstanding Supporting Actress in a Drama Series", 2015). Aduba interpreta Suzanne "Crazy Eyes" Warren in Orange is the New Black di Netflix.

E per la prima volta, una donna afroamericana è la creatrice e produttrice esecutiva dell'intera programmazione del giovedì in prima serata della ABC. Shonda Rhimes è la creatrice e produttrice di Grey's Anatomy e Scandal, nonché produttrice esecutiva di How to Get Away with Murder.

Il movimento dei media sociali neri: Impatto, cultura e coraggio

Nell'era digitale di oggi, i social network online sono diventati il refrigeratore virtuale, dove tutti i consumatori si scambiano idee, sentimenti, aspirazioni e progetti. Gli afroamericani sono particolarmente attivi sui social media. Infatti, i neri che guadagnano più di 75.000 dollari trascorrono in media circa 15 ore e 30 minuti su Facebook ogni mese. Inoltre, i neri utilizzano i social network per diventare editori di se stessi, condividendo le notizie e diffondendo la consapevolezza dei problemi e delle tendenze sociali.

Gli hashtag parlano chiaro

Gli afroamericani amano gli smartphone. Infatti, la penetrazione degli smartphone è del 5% più alta tra i neri rispetto alla popolazione totale (83% contro 78%). Per quanto riguarda le applicazioni mobili più diffuse, Twitter è stata la terza applicazione più utilizzata dalle famiglie afroamericane che guadagnano 100.000 dollari o più, che trascorrono quasi due ore e circa 13 sessioni sull'applicazione mobile di Twitter al mese.

Il fenomeno #BlackTwitter è diventato una piattaforma ricca di umorismo culturale, intrattenimento, notizie e tendenze, alimentata da un gruppo influente di utenti che guidano costantemente i trending topic e le conversazioni culturali globali. Il movimento di base #BlackLivesMatter, nato come hashtag nel 2012 dopo l'uccisione di Trayvon Martin, è uno degli esempi più potenti di come le conversazioni sui social media stiano producendo un cambiamento civico. Da allora l'hashtag è diventato un'organizzazione ideologica e politica con una struttura fisica in tutto il Paese che lavora per migliorare e cambiare la società, con oltre 4,5 milioni di menzioni dall'agosto 2015. Ecco alcuni degli altri hashtag più popolari discussi da questa potente comunità.

Per ulteriori approfondimenti, scaricare il rapporto Increasingly Affluent, Educated and Diverse: African-American Consumers-The Untold Story.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda