Centro notizie > Eventi

Nielsen promuove l'accettazione LGBTQ con GLAAD

2 minuti di lettura | Marzo 2019

Di recente abbiamo ospitato GLAAD Rich Ferraro, responsabile delle comunicazioni della GLAAD, presso il Global Technology and Innovation Center (GTIC) della Nielsen a Oldsmar, in Florida, per una visita con la dirigenza e i membri della sezione sudorientale del PRIDE, il nostro gruppo di risorse per dipendenti LGBTQ e alleati (nella foto sopra). La visita si è basata sulla nostra collaborazione con il GLAAD per produrre il nostro primo per la prima volta in pubblico gli indici di ascolto delle famiglie omosessuali..

Rich ha trascorso del tempo con i nostri team di data science e di product leadership discutendo i nostri prossimi passi collettivi per fornire ai nostri clienti una visione ancora più completa delle abitudini di consumo LGBTQ. Si è trattato di una discussione a più voci, che ha coinvolto anche i dirigenti senior e i nostri leader regionali del PRIDE, che hanno organizzato un pranzo all'insegna della diversità e dell'inclusione. Rich ha anche visitato la nostra struttura di elaborazione dati, per comprendere meglio come forniamo ai nostri clienti un'idea di ciò che accadrà ogni giorno.

Dopo gli incontri, Rich ha riunito i soci Nielsen e i membri del PRIDE per una presentazione intitolata "Il potere dei media", che è stata trasmessa in tutto il mondo. Questo briefing non solo ha fornito informazioni sul GLAAD e sull'importante lavoro dell'organizzazione, ma ha anche spiegato il ruolo fondamentale dei media nell'aumentare l'accettazione delle persone LGBTQ. Rich ha anche parlato dell'importanza di quantificare l'audience dei media LGBTQ e l'audience totale del mercato dei media incentrati sulle tematiche LGBTQ, cosa che solo Nielsen può fare.

"Il GLAAD è costantemente in prima linea nelle conversazioni culturali negli Stati Uniti per promuovere l'accettazione delle persone LGBTQ, e per diffondere il nostro messaggio facciamo leva sulle fonti mediatiche più utilizzate dalle persone", ha dichiarato Rich. "La nuova ricerca di Nielsen sui telespettatori LGBTQ ci permette di avere un'idea del potere che questi consumatori esercitano".

Rich ha poi partecipato a una sessione di domande e risposte incentrata sui recenti progressi nella rappresentazione LGBTQ nei media. Durante le domande e risposte, Rich ha affrontato le questioni relative al ruolo che le nuove piattaforme, come i servizi di video on-demand in abbonamento (SVOD), stanno svolgendo nel potenziamento dei creatori di contenuti e delle storie LGBTQ.

"I nostri clienti chiedono costantemente dati sui consumatori LGBTQ", ha dichiarato Kelly Abcarian, SVP, Product Leadership e co-sponsor esecutivo del PRIDE per Nielsen. "Il risveglio verso una maggiore accettazione delle persone LGBTQ ha suscitato l'interesse dei media e i progressi di Nielsen nella misurazione hanno dimostrato che questi consumatori sono potenti motori del business e della cultura".