02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

L'audience del Super Bowl trascende piattaforme e dispositivi

3 minuti di lettura | Febbraio 2023

Non c'è dubbio che il Super Bowl sia il più grande evento televisivo dell'anno, con un margine enorme. La partita dell'anno scorso ha attirato più di 101 milioni di telespettatori, consolidando l'audience di oltre 100 milioni di spettatori per 11 degli ultimi 12 anni. A titolo di confronto, il nuovo programma di prima serata più visto nella stagione televisiva autunnale 2022 ha attirato 5,8 milioni di telespettatori1.

Il fascino diffuso dei contenuti della NFL, unito alla crescente varietà di modi in cui il pubblico li fruisce, evidenzia il passaggio allo streaming che sta iniziando a verificarsi nella programmazione sportiva, un passaggio che abbiamo rilevato in altri generi di programmi nei quasi due anni trascorsi dal lancio di The Gauge. Nel dicembre 2022, ad esempio, lo streaming era cresciuto fino a rappresentare oltre il 38% dell'utilizzo totale della TV.

La programmazione sportiva rimane un punto fermo nel mondo della televisione broadcast, ma gli accordi sui diritti stanno spostando sempre più spesso programmi redditizi - tra cui il Thursday Night Football della NFL e tutte le partite della prossima stagione della MLS - verso iservizi di streaming. Ma la domenica del Super Bowl, il giorno più importante dell'anno per l'industria televisiva, l'accesso del pubblico non è limitato a un'unica piattaforma o tecnologia. Infatti, la portata dell'evento impone che sia disponibile per il pubblico indipendentemente dal modo in cui di solito guarda la TV. Al di fuori del Super Bowl, tuttavia, possiamo notare che le maree si stanno spostando, in quanto il pubblico sta passando a smart TV e dispositivi connessi a Internet per le partite della stagione regolare. Questa tendenza si accelererà probabilmente la prossima stagione, quando l'NFL Sunday Ticket arriverà su YouTube TV.

Nonostante l'attrattiva generale dei contenuti della NFL, le città di provenienza delle contendenti al Super Bowl di quest'anno presentano livelli di interesse per la lega significativamente diversi. Nella stagione 2022-23, Kansas City è stata uno dei mercati più interessati dalla NFL, con un rating medio di 42,12, superata di poco da Buffalo, con un rating medio di 45,9. In confronto, il rating medio di Philadelphia è stato di 25,3, collocando la città dell'amore fraterno al nono posto tra le 32 squadre del campionato. 

Il numero di spettatori in queste due città roccaforte del campionato è in linea con i livelli di interesse delle persone che vi abitano. Secondo Nielsen Scarborough, poco più del 44%3 degli abitanti di Philadelphia si dichiara molto o un po' interessato alla NFL, con il 51% che dichiara di guardare, trasmettere e ascoltare le partite degli Eagles. Per quanto riguarda il Super Bowl, solo il 5,3% dichiara di guardarlo in streaming.

Un po' più a ovest, poco meno del 70% degli abitanti di Kansas City si dichiara molto o un po' interessato alla NFL, con oltre il 72% che dichiara di guardare, trasmettere e ascoltare le partite dei Chiefs. Per quanto riguarda il Super Bowl, l'8,5% dichiara di guardarlo in streaming.

A parte i comportamenti di visione e i livelli di fandom, i contenuti della NFL, in particolare il Super Bowl, sono tra i programmi più performanti della TV. E mentre gli sport iniziano a passare a nuove piattaforme e servizi, i numeri dell'audience - su tutti i dispositivi e le piattaforme - sono la prova che gli spettatori li seguiranno.

Note

  1. Visione in diretta + in giornata; dati del panel televisivo nazionale Nielsen tramite NPOWER
  2. Dati del panel televisivo nazionale Nielsen tramite NPOWER
  3. Nielsen Scarborough, 2022 release 2

Continua a sfogliare approfondimenti simili