02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

Un nuovo megafono: I social media danno ai consumatori la possibilità di essere ascoltati su ciò che guardano

3 minuti di lettura | Gennaio 2017

Nel corso della storia, abbiamo escogitato i mezzi per garantire che le nostre voci venissero ascoltate: dal telegrafo ai satelliti per le telecomunicazioni in orbita. Nell'ultimo decennio, tuttavia, i social media hanno cambiato il nostro modo di comunicare in modo rivoluzionario. Hanno letteralmente dato a chi ha solo una voce il potere di parlare al mondo e hanno fornito ai consumatori una piattaforma per diffondere notizie, avviare dialoghi e condividere opinioni sui contenuti.

Alimentati in parte dalla continua ubiquità degli smartphone - ormai saldamente nelle mani di oltre l'87% della popolazioneadulta statunitense - i social media hanno raggiunto in media circa 177 milioni di persone ogni settimana nel terzo trimestre 2016. Secondo il nuovo Rapporto Nielsen sui Social Media 2016, il ruolo dei social media nella vita dei consumatori è significativo e in crescita.

Ad esempio, tra tutti gli adulti statunitensi (18+), la quota dei social media nella dieta mediatica è superiore del 22%-36% rispetto al trimestre analogo dello scorso anno. Se si considera la quantità di consumo in termini di genere e razza/etnia, le donne trascorrono un quarto del loro tempo totale sui social media e gli adulti ispanici quasi il 23%. Con 6 ore e 10 minuti, gli adulti di colore trascorrono la maggior quantità di tempo alla settimana rispetto a qualsiasi altro gruppo demografico.

Il continuo aumento della penetrazione di cellulari e tablet e dell'utilizzo da parte dei consumatori comporta una naturale sovrapposizione con altri media, TV compresa. Il rapporto ha analizzato l'uso simultaneo dei dispositivi, dalla frequenza alle attività sociali specifiche svolte mentre si guarda la TV, e ha scoperto che mentre il 21% degli utenti di tablet ha dichiarato di usarlo mentre guarda la TV "più volte al giorno", il 30% degli utenti di smartphone ha dichiarato di farlo.

In che modo i consumatori possono sfruttare la loro abilità sociale?

Oltre a cercare di usare i social media per creare la prossima sensazione virale, molti consumatori usano i canali sociali per comunicare sul loro consumo di media, compresi i programmi che guardano in TV. Infatti, secondo un'analisi del rapporto che sfrutta gli insight di Nielsen Social, ogni giorno, nello scorso autunno, solo negli Stati Uniti, ci sono state in media 14,2 milioni di interazioni sui social media riguardanti la TV attraverso Facebook e Twitter.

Su tutte le piattaforme, l'attività televisiva sociale ha raggiunto un picco la domenica di quest'autunno, quando il pubblico si è riversato sui social media per parlare delle partite della NFL, degli speciali e delle serie domenicali. Quasi la metà (43%) dell'attività settimanale su Facebook e un terzo (33%) di quella su Twitter si è svolta di domenica. Su Facebook, il giorno successivo più frequentato è stato il sabato, giorno noto per il football universitario e il baseball professionistico.

Prendendo in esame una settimana di novembre, si ha un'idea degli argomenti televisivi che hanno catturato l'attenzione del pubblico. Su Facebook, quasi tre quarti delle interazioni televisive erano legate a eventi sportivi. Poco meno della metà delle interazioni su Twitter erano legate a eventi sportivi, seguiti da vicino dalle serie, con quasi un terzo delle interazioni su Twitter durante la stessa settimana.

Per quanto riguarda i programmi di serie, i primi posti negli Stati Uniti quest'autunno sono andati a The Walking Dead (AMC) e Empire (FOX). In media, ci sono stati 3,2 milioni di interazioni televisive su Facebook e Twitter per ogni nuovo episodio autunnale di The Walking Dead su AMC.

I social media offrono a tutti gli spettatori una piattaforma per condividere risposte e opinioni, da quelle più significative a quelle più banali. Allo stesso tempo, le stesse piattaforme dei social media si stanno evolvendo. Oggi non si limitano a fornire un'opportunità di marketing; i social network si stanno anche trasformando in distributori di media, completando la triplice funzione di raggiungere l'audience, il ROI pubblicitario e la distribuzione di contenuti.

Per ulteriori approfondimenti, scaricate il Social Media Report 2016 di Nielsen.

Continua a sfogliare approfondimenti simili