Passa al contenuto
02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Sport e giochi

Nielsen TV: Conoscere la prossima generazione di videogiocatori

1 minuto di lettura | Ottobre 2019

Quando la generazione X e i Millennial erano bambini, giocare ai videogiochi significava recarsi in una sala giochi fisica o lanciarsi nell'azione su una console domestica. Per chi cresce nel 2019, invece, tutto ciò che ha uno schermo può essere una piattaforma di gioco. Questo significa non solo che il gioco è a portata di mano, ma che molti giochi di punta sono disponibili su tutte le piattaforme. Ciò significa che i preadolescenti possono unirsi ai loro amici nei giochi più popolari indipendentemente dalla piattaforma o dal dispositivo utilizzato. Vedetela in questo modo: Storie di successo come Fortnite e Minecraft non sarebbero potute accadere in un'epoca in cui i titoli erano limitati ai possessori di console.

Che ci crediate o no, i preadolescenti portano un bel po' di cose al tavolo dei giochi digitali. Certo, la maggior parte dei giochi a cui giocano sono gratuiti, ma i produttori di giochi stanno adattando i loro modelli di business per soddisfare questo pubblico sorprendentemente prezioso. Per saperne di più, abbiamo parlato con Carter Rogers, analista principale di SuperData, che ha fornito informazioni sulle abitudini di gioco del gruppo, sulla capacità di spesa e sui modi in cui scoprono nuovi giochi.

Ulteriori approfondimenti sulla prossima generazione di videogiocatori sono disponibili nel nuovo rapporto Preteen Gamers di Nielsen SuperData.