Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Più di un collegamento telefonico: L'audio è un collaboratore su cui i dipendenti remoti possono fare affidamento

4 minuti di lettura | Agosto 2020

La radio è un compagno di viaggio talmente onnipresente che, quando all'inizio di quest'anno a molti americani è stato chiesto di lavorare da casa a causa del COVID-19, il settore si è chiesto come gli americani avrebbero ascoltato.

Nel 2020 l'intrattenimento audio rimane un punto fermo della vita americana. La radio e le innovazioni come i servizi di streaming musicale digitale hanno contribuito a lanciare i podcast alla ribalta, a far scoprire nuova musica, a intrattenerci e a tenerci aggiornati sulle ultime notizie, sia locali che nazionali. 

Così, quando la pandemia ha tenuto i consumatori nel chiuso delle loro case, si sono rivolti alla loro vecchia amica, la radio, per tenerli in compagnia e informarli, come ha sempre fatto in modo affidabile nel corso della storia. 

tre quarti (75%) delle persone ascoltano musica mentre lavorano da casa almeno una volta alla settimana e il 40% ha dichiarato di sintonizzarsi quotidianamente: la percentuale più alta di attività legate ai media rispetto a qualsiasi altro mezzo di comunicazione. 

Rapporto Nielsen sull'audience totale Edizione lavoro da casa

In effetti, la radio è diventata il perfetto collaboratore e il miglior compagno di giornata per molti lavoratori a distanza. Secondo Nielsen Rapporto sull'audience totale: Edizione lavoro da casatre quarti (75%) delle persone ascoltano musica mentre lavorano da casa almeno una volta alla settimana e il 40% ha dichiarato di sintonizzarsi quotidianamente: la percentuale più alta di attività legate ai media rispetto a qualsiasi altro mezzo di comunicazione. 

Dopo tutto, la radio AM/FM rimane il fulcro dell'universo audio, raggiungendo ogni settimana più di nove adulti statunitensi su dieci, più di qualsiasi altra piattaforma mediatica, compreso il 95% degli adulti ispanici dai 18 anni in su. 

Allo stesso tempo, i consumatori stanno integrando l'uso della radio broadcast con lo streaming audio attraverso i loro dispositivi personali più piccoli e mobili. Tra gli adulti, l'uso settimanale di smartphone e tablet è cresciuto rispettivamente del 28% e del 20% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente.

Isolati dal consueto giro di informazioni dell'ufficio e incerti su quando potranno tornare a una vita "normale", i lavoratori a casa non hanno abbandonato l'audio delle notizie con la loro vita in gran parte priva di pendolari. Al contrario, la Nielsen Remote Workers Consumer Survey ha rilevato che le persone si sono affidate a compagni familiari e fidati sotto forma di conduttori di radio e podcast, che li hanno tenuti aggiornati sulle linee guida in continua evoluzione delle pandemie e sui disordini civili in tutto il Paese. Infatti, oltre la metà degli intervistati (53%) ha dichiarato di ascoltare settimanalmente talk radio, radio news e podcast.

Quando lavora da casa, quattro persone su dieci che ascoltano audio "parlato" si procurano le notizie locali dai podcast di attualità e da tutte le stazioni radiofoniche di notizie o news/talk.

"Il lavoro a distanza ha posto una nuova attenzione all'ambiente circostante", ha dichiarato Peter Katsingris, SVP, Audience Insights, Nielsen. "Molti americani si sono rivolti alla radio e ai podcast, anche durante l'orario di lavoro, per rimanere informati e connessi alla propria comunità. I marchi potrebbero voler adattare i loro messaggi per catturare meglio l'attenzione degli ascoltatori multi-tasking, rispondere alle preoccupazioni dei consumatori riguardo alla loro comunità e concentrarsi sulla costruzione della fiducia". 

Tipi di notizie locali ascoltate mentre si lavora da casa

Sebbene l'America stia lentamente uscendo dalla pandemia, il lavoro da casa sembra essere una realtà a lungo termine per molti, almeno fino a quando non si riuscirà a mettere a punto un vaccino valido. Per questo motivo, la vita domestica è stata riconfigurata per rispondere meglio a questa "nuova normalità", dagli investimenti nei giardini al miglioramento delle postazioni di lavoro a casa. Ciò include l'equipaggiamento delle case con altoparlanti intelligenti e la connessione di assistenti vocali a diversi dispositivi e veicoli. 

Oggi quasi un terzo delle famiglie statunitensi dispone di altoparlanti intelligenti, un collaboratore di altro tipo, specializzato nell'offrire contenuti audio e nel seguire i comandi vocali. Per chi lavora da casa e si gode la musica di alta qualità o la talk radio in sottofondo, gli altoparlanti intelligenti e gli assistenti vocali possono semplificare l'esperienza multimediale multi-tasking, consentendo alle persone di lavorare senza soluzione di continuità e di controllare volume e canali.

Diffusione degli assistenti vocali e penetrazione degli smart speaker a livello mondiale Q1 2020

"La pandemia ha portato a cambiamenti nel comportamento dei media e l'audio non fa eccezione", ha dichiarato Katsingris. "Ma anche dopo la pandemia, è probabile che molte aziende abbraccino una maggiore forza lavoro a distanza. Ciò significa che questi cambiamenti di comportamento potrebbero essere permanenti. Come marketer, pensare a storie più integrate con l'audio potrebbe essere un ottimo modo per entrare in contatto con il pubblico". 

VISITA L'HUB DEL RAPPORTO SULL'AUDIENCE TOTALE DI NIELSEN

Esplora gli ultimi approfondimenti, le tendenze di utilizzo dei media e i rapporti precedenti.