Centro notizie > Eventi

Nielsen ottiene per il secondo anno consecutivo il riconoscimento di 'Top Company for Disability Inclusion'.

3 minuti di lettura | Ottobre 2017

Per il secondo anno consecutivo, Nielsen ha ricevuto l'onorificenza di "Miglior posto di lavoro per l'inclusione della disabilità", oltre a un punteggio di 90 nel Disability Equality Index (DEI). Il DEI, uno sforzo congiunto dell'Associazione Americana delle Persone con Disabilità (AAPD) e dell'United States Business Leadership Network (USBLN), serve a fotografare i progressi sostenibili compiuti dalle aziende partecipanti per raggiungere l'uguaglianza e l'inclusione dei dipendenti con disabilità. Di recente abbiamo ricevuto questo riconoscimento in occasione della conferenza annuale dell'USBLN a Orlando, in Florida.

Una parte fondamentale della nostra presenza alla conferenza è stata il nostro gruppo di risorse dei dipendenti Abled and Disabled Employees Partnering Together (ADEPT), che aiuta i nostri sforzi di inclusione della disabilità in tutta l'azienda. Alla conferenza, la co-leader regionale dell'ADEPT, Megan Belden, direttore del servizio clienti, ha condiviso la sua esperienza su come gli ERG possono utilizzare le piattaforme di comunicazione interne ed esterne per promuovere l'innovazione nell'inclusione sul posto di lavoro. Nel corso di una tavola rotonda, la Belden ha evidenziato il nostro Raggiungere i consumatori disabili più diffusi e diversificati che ha aiutato altri associati Nielsen e i nostri clienti a comprendere l'impatto e le esigenze uniche dei consumatori disabili.

"Il nostro status di 'Best Place to Work for Disability Inclusion' è un importante riconoscimento del lavoro svolto da ADEPT con il sostegno della nostra leadership", ha dichiarato Belden. "Tuttavia, il rapporto DEI è chiaro nelle aree in cui le aziende come Nielsen hanno la possibilità di migliorare. Ecco perché la nostra presenza alla conferenza è stata così importante. Siamo stati in grado di partecipare a uno scambio di competenze, best practice e lezioni apprese che ha lo scopo di aiutare tutte le aziende presenti a migliorare le loro politiche e pratiche di inclusione della disabilità".

ADEPT ha assunto un ruolo di leadership nella promozione dell'inclusione della disabilità in tutta l'azienda ed è stata parte integrante del punteggio del 90% ottenuto da Nielsen nel DEI negli ultimi due anni.

Anche Angela Talton, il nostro Chief Diversity Officer, è intervenuta alla conferenza, partecipando a un panel che ha esplorato come l'inclusione della disabilità favorisca l'innovazione per i consumatori e le aziende. Talton ha anche presieduto il percorso formativo "Marketplace" della conferenza, introducendo una sessione in cui i partecipanti hanno dialogato sullo sviluppo di strategie di inclusione della disabilità che incorporano immagini autentiche e positive di persone con disabilità e su come l'apprendimento intersezionale possa guidare una cultura inclusiva sul posto di lavoro per collaboratori diversi di ogni tipo.

Angela Talton alla conferenza USBLN

Sebbene una parte significativa della nostra presenza alla conferenza sia stata dedicata alla condivisione di idee e approfondimenti sull'inclusione delle persone con disabilità, abbiamo anche potuto donare il nostro tempo alle persone con disabilità attraverso l'annuale USBLN Veterans Community Service Project. Quest'anno abbiamo riempito delle borse con articoli da toilette e di pronto soccorso, che sono state distribuite ai veterani senzatetto dal Dipartimento degli Affari dei Veterani della Florida Centrale.

"I leader del nostro ERG ADEPT sono esperti in materia di inclusione delle persone con disabilità", ha dichiarato Sherri Dublin, Vice Presidente dei Programmi per la Diversità e leader globale dell'ERG di Nielsen. "La loro leadership è stata giustamente riconosciuta da organizzazioni come l'USBLN e, cosa forse più importante, ha fatto guadagnare a Nielsen un posto al tavolo delle conversazioni che creeranno un cambiamento positivo per i dipendenti con disabilità in tutta l'America aziendale".