Passa al contenuto
Centro notizie > Azienda

Rugby Australia sceglie Nielsen per essere all'altezza del futuro in un panorama radiotelevisivo in continua evoluzione

2 minuti di lettura | Marzo 2020

Il rugby australiano ha da tempo una base di fan appassionati nel Paese. Oggi questi tifosi sono in maggioranza giovani e sempre più connessi al digitale. Per entrare meglio in contatto con i suoi fan, Rugby Australia ha rinnovato la sua partnership con Nielsen, mentre continua a negoziare il prossimo accordo di trasmissione del codice. 

Rugby Australia ha intrapreso un'ampia revisione dei propri fornitori di insight e dati, che è culminata in un processo di RFP competitivo conclusosi alla fine dello scorso anno.

"Per la valutazione dei partner, Rugby Australia cercava competenze nel campo della misurazione ed è lieta di continuare il suo rapporto con Nielsen Sport, che ha accesso alle migliori metodologie di misurazione e a un'ampia esperienza di ricerca in tutto il mondo attraverso la più ampia organizzazione Nielsen", afferma Peter Sciberras, Direttore Generale delle partnership commerciali di Rugby. 

"I partner di Rugby Australia beneficeranno di questa esperienza nei prossimi due anni, mentre affrontiamo problemi di misurazione come le crescenti dimensioni del pubblico dello streaming (non dichiarato) per lo sport in Australia, compresa l'emergenza di Kayo Sport".

L'organo di governo utilizzerà la nostra piattaforma di misurazione Sports24 per fornire una copertura olistica dei partner in tutto il gioco, compresi Wallabies, Wallaroos, Super Rugby, Super W e NRC, insieme a ciascuno dei club australiani di Super Rugby. 

Rugby Australia ha inoltre sottoscritto il database di ricerca Fanlinks di Nielsen, che riunisce due serie di dati Nielsen esistenti, Nielsen Consumer & Media View (CMV) e Nielsen SportsLink, che aiuteranno Rugby Australia a ottenere ulteriori informazioni sui propri fan e sul panorama australiano dello sport e dell'intrattenimento in continua evoluzione.

"Un'area chiave in cui Rugby Australia sta promuovendo la crescita dei nostri partner è la rete di contenuti digitali e gli account sui social media", ha aggiunto Melisande Carnegie, Strategy & Insights lead di Rugby Australia. "I fan del rugby hanno meno di 35 anni rispetto ad altri sport (fonte: FanLinks CMV). È quindi importante che, man mano che il nostro pubblico cambia i canali preferiti per consumare i nostri contenuti, tutto il valore che forniamo ai nostri partner sia catturato e riportato nella stessa misurazione".

"Questo aiuta a comprendere gli spazi di crescita del marchio. Ad esempio, per i Sydney 7s, uno dei principali eventi annuali di rugby con un pubblico relativamente giovane, il 2019 ha visto uno spostamento concertato del valore fornito ai nostri partner verso il video online".

Con il rapido cambiamento delle abitudini di consumo, i detentori dei diritti, gli sponsor e gli inserzionisti dovranno decidere come misurare i dati provenienti da una serie di piattaforme diverse in quello che sta rapidamente diventando un panorama di misurazione frammentato. 

L'amministratore delegato di Nielsen Sports, Monique Perry, ha dichiarato: "Siamo entusiasti di continuare la nostra partnership con Rugby Australia, in quanto condividono la nostra convinzione di fornire dati olistici e trasparenti per il settore, fornendo una piattaforma per gli acquirenti e i venditori da cui operare".