Passa al contenuto
02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

Rapporto Cross Platform - 4° trimestre 2011

2 minuti di lettura | Maggio 2012

L'americano medio guarda quasi cinque ore di video al giorno, il 98% delle quali su un televisore tradizionale. Anche se questo rapporto è inferiore a quello di pochi anni fa e continua a cambiare, resta il fatto che gli americani non si stanno spegnendo. Si stanno spostando verso nuove tecnologie e dispositivi che rendono più facile guardare i contenuti che desiderano quando e dove è più conveniente per loro. Di conseguenza, la definizione di casa televisiva tradizionale continuerà ad evolversi.

Nell'ultimo anno, il numero di case con un televisore ad alta definizione è cresciuto di oltre 8 milioni. Ciò suggerisce che lo schermo televisivo rimane la piattaforma dominante su cui consumare i contenuti, anche se i mezzi con cui i contenuti vengono forniti allo schermo potrebbero cambiare. La visione della TV tradizionale in diretta e in multiprogrammazione rimane la maggior parte di tutte le attività sui televisori, con oltre 33 ore alla settimana, nonostante il calo di mezzo punto percentuale del tempo trascorso rispetto al quarto trimestre del 2010. Tuttavia, i consumatori stanno trovando nuovi modi per utilizzare il televisore.

Quando si tratta di film appena usciti, vecchi programmi televisivi e tutto il resto, i consumatori si rivolgono sempre più spesso a dispositivi che consentono di guardare contenuti in streaming sul grande schermo. Due terzi delle console di gioco presenti nelle case sono ora collegate a Internet, creando un nuovo canale per la distribuzione dei contenuti. In effetti, più della metà degli utenti di Netflix guarda il proprio televisore tramite una console per videogiochi o un dispositivo di streaming over-the-top.

Le console sono diventate strategicamente un punto di accesso secondario ai contenuti televisivi e oggi sono presenti nel 45% delle case con TV, con un aumento del 3% rispetto allo scorso anno. Con Netflix e altre applicazioni di streaming, lettori Blu-Ray, social gaming e punti di acquisto perfettamente integrati nelle console di gioco, non sorprende che i consumatori si affidino alle loro console per svolgere un doppio (e triplo) compito. Le attività si sommano e contribuiscono alla crescita del consumo di contenuti attraverso un dispositivo di gioco.

Anche se al giorno d'oggi gli apparecchi televisivi sono collegati a più di una scatola o dispositivo, gli abbonamenti via cavo, telefono e satellite rimangono le modalità principali con cui gli americani ricevono i contenuti televisivi. Nonostante i cambiamenti tra queste tre modalità, ci vorranno grandi cambiamenti nel settore o nel comportamento dei consumatori per influenzare presto il modello di abbonamento. Detto questo, le console per videogiochi hanno un accesso sempre più ampio ai contenuti, sia a pagamento che gratuiti, e una penetrazione maggiore all'interno delle case televisive rispetto anche al DVR, sottolineando il potenziale pubblico per i fornitori di contenuti su questa piattaforma.

Gli americani sono creature abitudinarie quando si tratta di guardare video. Nel 2011, la visione della TV tradizionale e dei video su computer è diminuita nei mesi del secondo e terzo trimestre, poiché i consumatori si sono diretti all'esterno per godersi il bel tempo televisivo. Altri tipi di visione emergenti - il timeshifting e il mobile - non sono stati influenzati dalla stagionalità; negli ultimi due anni, queste piattaforme hanno registrato una crescita costante su base trimestrale e annuale.