Passa al contenuto
Approfondimenti > Sport e giochi

L'ora della storia: la scoperta del libro di persona è ancora il re delle famiglie

2 minuti di lettura | Giugno 2015

Nonostante la crescente penetrazione dei dispositivi mobili e le tendenze complementari al consumo multi-schermo, i consumatori statunitensi preferiscono scoprire e acquistare i libri per ragazzi in formato fisico, e di persona.

Secondo l'ultimo rapporto trimestrale di Nielsen sul panorama librario per ragazzi negli Stati Uniti, solo il 10% dei libri per ragazzi acquistati nel quarto trimestre 2014 erano e-book, rispetto al 19% di tutti i libri. Sebbene il divario tra acquisti di libri stampati e di e-book si stia lentamente riducendo, la stampa domina ancora, e il modo in cui questi libri vengono scoperti e acquistati dimostra quanto sia importante il tocco personale.

In tutto il panorama dei libri per ragazzi, i consumatori scoprono la maggior parte dei libri dagli espositori in negozio. In media, i consumatori hanno "scoperto" il 71% dei libri per bambini vedendoli sullo scaffale o sul tavolo di una libreria. Dato che la maggior parte delle scoperte e degli incentivi all'acquisto provengono direttamente dalle richieste dei bambini, è sorprendente che i banchi delle casse, il proverbiale "guanto di sfida" della vendita al dettaglio, abbiano un impatto relativamente trascurabile sulla conoscenza, rappresentando solo l'1% della conoscenza dei libri per bambini. Gli acquirenti di libri per bambini hanno anche il 167% di probabilità in più di scoprire nuovi titoli alle fiere del libro rispetto all'acquirente medio. Inoltre, scoprono più titoli grazie alle raccomandazioni di bibliotecari o insegnanti.

Quando si tratta di acquistare, il prezzo è il primo fattore di decisione. Ma non è tutta una questione di soldi. Gli acquirenti di libri per bambini hanno il 125% di probabilità in più di acquistare un libro quando sono i bambini a chiederlo, e hanno il 44% di probabilità in più di prendere una decisione d'acquisto in base alla copertina. Rispetto a tutti gli acquirenti di libri, quelli di libri per bambini sono più propensi ad acquistare un libro per bambini insieme a un altro articolo. E cosa viene acquistato insieme a un libro per bambini? Un altro libro per bambini.

Cosa significa questo per editori e autori? Il buon vecchio posizionamento in negozio non può essere ignorato. E nemmeno le opportunità delle fiere del libro e i contatti con bibliotecari e insegnanti. Gli editori devono continuare a investire in queste aree. Poiché i consumatori acquistano facilmente libri in multipli, gli editori potrebbero trarre vantaggio dall'esplorazione di opportunità di bundling. Infine, mentre il divario tra le vendite di e-book e quelle di libri stampati si sta riducendo, le tendenze generali delle vendite indicano un rallentamento della crescita, forse indicando una maturazione del mercato degli e-book per ragazzi.

Per ulteriori approfondimenti, scaricate l'ultimo rapporto Nielsen sul panorama dei libri per ragazzi negli Stati Uniti.

Inoltre, il 2015 Children's Book Summit di Nielsen, il 16 settembre, approfondirà il mercato dei libri per bambini: chi sono i vostri clienti, cosa amano e come coinvolgerli.