Passa al contenuto
02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

Il database: Gli Upfront e il cambiamento del panorama mediatico

1 minuto di lettura | Aprile 2019

Episodio 21

 

Ogni primavera, le emittenti televisive statunitensi annunciano con grande clamore la programmazione dei programmi per la prossima stagione autunnale. La serie di eventi che segnano questi annunci, denominati Upfronts, dà il via a un importante periodo di vendita pubblicitaria in cui gli operatori del settore possono acquistare spazi televisivi commerciali "in anticipo", ovvero diversi mesi prima dell'inizio della nuova stagione televisiva.

Per l'industria pubblicitaria statunitense, che vale oltre 90 miliardi di dollari, questo è un periodo chiave per gli investimenti. Con una spesa di miliardi di dollari, negli ultimi anni una serie di società di media diverse, tra cui molte piattaforme digitali, sono state ansiose di entrare in azione.

Cosa significano gli Upfront per i vari attori coinvolti? In che modo i cambiamenti nelle abitudini di visione del pubblico influenzano l'acquisto e la vendita dei media? E come si stanno adattando i fornitori di media e gli inserzionisti a questo nuovo panorama mediatico?

In questo episodio, Amanda Tarpey, SVP of Product Leadership, e Andrea Lipstein, SVP, Product Marketing, per la divisione Global Media di Nielsen, condividono le loro opinioni sul ruolo degli upfront e su come l'industria dei media nel suo complesso sta affrontando i cambiamenti diffusi nelle abitudini di visione degli americani.

Cercate altri episodi? Abbonatevi a The Database su iTunes, Google Play o Stitcher e recuperate gli episodi precedenti sulla nostra pagina del Megafono.

Continua a sfogliare approfondimenti simili