Centro notizie > Eventi

Misurazione dei podcast Nielsen prevista per il 2017

3 minuti di lettura | Ottobre 2016

Il podcasting: non è più una cosa semplice da fare nel mondo dell'audio. Oggi i consumatori si aspettano di poter ascoltare ciò che vogliono, quando vogliono e come vogliono. Secondo Nielsen Scarborough, il consumo mensile di podcast tra gli adulti di età superiore ai 18 anni è raddoppiato negli ultimi cinque anni.

Tuttavia, nonostante il boom di ascolti dei podcast, la mancanza di metriche di terze parti sui podcast basate sul consumo piuttosto che sui download ha trattenuto molti inserzionisti di grandi marchi dall'impegnare parti sostanziali dei loro budget pubblicitari in questo spazio.

Questa situazione è destinata a cambiare, poiché ci prepariamo a lanciare un servizio di misurazione dei podcast in syndication nel 2017.

"Il podcasting sta prendendo fuoco. È un fenomeno che l'industria radiofonica e il mondo dell'audio non vedevano da molto tempo", ha dichiarato Brad Kelly, direttore generale di Nielsen Audio.

Sfruttando l'impronta tecnologica di Nielsen Audio, che conta più di 7.500 installazioni di kit di sviluppo software (SDK) lato client, il servizio fornirà al settore metriche di consumo a livello di terze parti, programmi ed episodi. Invece di basarsi su panel e download, il servizio podcast di Nielsen utilizzerà i big data e un approccio di misurazione di tipo censuario che abbina le informazioni demografiche in modo sicuro per la privacy attraverso i fornitori di dati, come Facebook.

Molte emittenti ed editori digitali hanno chiesto a gran voce l'ingresso di dati di terze parti nel mercato. ESPN è una di quelle fortemente impegnate nel podcasting e negli ultimi mesi ha collaborato con Nielsen per testare questa soluzione basata sul censimento.

"La nostra missione è quella di servire gli appassionati di sport, ovunque, in qualsiasi momento e con qualsiasi dispositivo, e il podcasting si inserisce perfettamente in questo contesto", ha dichiarato Traug Keller, vicepresidente senior di ESPN, durante un panel sponsorizzato da Nielsen al NAB/Radio Show di quest'anno a Nashville, Tenn .

In riferimento al modo in cui il podcasting può portare a un aumento delle entrate, Keller ha detto: "Non può essere monetizzato nella misura in cui viene ascoltato, a meno che non ci sia un sigillo di ricerca accettato e facile da usare a livello di agenzia, quindi abbiamo collaborato con Nielsen".

AdLarge Media è stata all'avanguardia nello sviluppo di contenuti di genere specifico che si rivolgono a particolari segmenti di consumatori. "Crediamo che [il podcasting] continuerà a crescere e a offrire grandi opportunità. È uno spazio in cui siamo pienamente impegnati e in cui continuiamo a investire. Crediamo molto in questo spazio; pensiamo che sia un ambiente brillante, davvero potente per gli inserzionisti", ha dichiarato Cathy Csukas, co-fondatrice e co-CEO di AdLarge Media.

Dal punto di vista delle agenzie, disporre di dati indipendenti (con dati demografici) basati sul consumo effettivo è fondamentale per convincere gli inserzionisti a spendere di più nel podcasting. "Sarà più facile vendere ai clienti", ha dichiarato Greg Roseto, associate audio group manager di Horizon Media. "Al momento, lavoriamo sulla base dei download. Avere un metodo come [quello di Nielsen] sarà molto utile perché ora lo sapremo con certezza. E quando aggiungeremo le informazioni demografiche, sarà fantastico".

Il prossimo servizio di misurazione dei podcast fa parte dell'iniziativa Total Audio di Nielsen, che intende espandere la misurazione dell'audio a tutte le forme di audio, compresi i podcast e i servizi di streaming musicale on-demand. La prima fase, incentrata sulla misurazione dei flussi digitali AM e FM, è attualmente in un periodo di anteprima pre-valuta.

Nella foto in alto: Da sinistra a destra: Bruce Supovitz, senior vice president, sales director, National Audio di Nielsen, Rob Kass, vicepresidente, Product Leadership Digital Audio di Nielsen, Greg Roseto, associate group manager audio di Horizon Media, Cathy Csukas, co-fondatrice e co-CEO di AdLarge Media, e Traug Keller, vicepresidente senior di ESPN.