02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

Quando si tratta della lingua del Fútbol, gli ispanici americani la conoscono meglio di tutti

3 minuti di lettura | Giugno 2018

In tutto il mondo, poche cose sono così onnipresente come lo sport del fútbolle foot, il calcio o, come viene chiamato negli Stati Uniti, il soccer.

Sebbene gli americani abbiano un proprio soprannome speciale, questo sport ha certamente lasciato la propria impronta negli Stati Uniti. L'influenza e il potere del calcio nel mondo dello sport televisivo non fanno eccezione. Dietro questa forza trainante ci sono gli spettatori ispanici statunitensi, le cui abitudini di consumo conferiscono al calcio televisivo un profilo unico e potente.

Come si presenta questo profilo?

I telespettatori di sport variano tipicamente in base alla razza e all'etnia e per il calcio, gli spettatori ispanici statunitensi hanno rappresentato la stragrande maggioranza dei telespettatori nel 2017. Infatti, gli ispanici hanno rappresentato uno schiacciante 68% degli spettatori del calcio durante l'anno, rispetto a circa il 12% degli spettatori di tutti gli sport. Oltre 97 milioni di persone hanno guardato almeno sei minuti di una partita di calcio l'anno scorso, e oltre 32 milioni di loro erano ispanici.

Se si considerano esclusivamente le case televisive ispaniche negli Stati Uniti, circa il 61% dei residenti ha guardato almeno sei minuti di una partita di calcio, più di qualsiasi altra razza o etnia.

La percentuale di raggiungimento del 61% è quasi doppia rispetto alla percentuale complessiva degli Stati Uniti. Ma il calcio non piace solo agli spettatori ispanici. Nel 2017, almeno un quarto di tutte le razze/etnie misurate ha guardato il calcio, compreso il 30% degli spettatori afroamericani e il 25% di quelli asiatico-americani.

Un'analisi più approfondita degli spettatori ispanici di calcio rivela un profilo unico: sono più giovani di quelli non ispanici e dominano la lingua spagnola.

La composizione del pubblico del calcio rivela che il 42% degli spettatori ispanici ha meno di 35 anni, rispetto al 31% degli spettatori non ispanici. Di questi giovani spettatori, oltre un quarto rientra nella fascia demografica chiave per l'acquisto (18-34). Inoltre, il 16% di loro rientra nella fascia demografica 2-17, un gruppo vitale per la crescita e la sostenibilità a lungo termine. Per i non ispanici, circa il 10% dei telespettatori proviene dalla fascia demografica 2-17.

Sebbene il calcio attragga un gruppo demografico in crescita e sempre più influente come quello degli ispanici, l'aspetto più interessante è la sua capacità di attrarre un sottoinsieme specifico, ma consistente, del pubblico: Gli ispanici di lingua spagnola.

Nelle case ispaniche che guardano le partite di calcio, ben l'82% del pubblico parla spagnolo come lingua dominante, mentre solo il 13% parla inglese come lingua principale.

In particolare, gli spettatori a maggioranza spagnola hanno apparentemente avuto un grande impatto su come e dove vengono viste le partite di calcio. Di tutte le persone che guardano le partite, un terzo dei minuti lordi sono visti su reti in lingua inglese, mentre gli altri due terzi sono spesi su reti in lingua spagnola.

Mentre un pubblico numeroso di spettatori di lingua spagnola può evidentemente essere correlato a un aumento della visione delle reti in lingua spagnola, ciò che potrebbe essere facilmente trascurato è il contributo degli spettatori di lingua inglese. Gli spettatori ispanici che parlano solo inglese hanno trascorso la maggior parte del loro tempo di visione del calcio attraverso le reti in lingua inglese, ma non di molto.

Circa il 40% della loro visione di calcio è stata fatta su reti in lingua spagnola, una percentuale considerevole considerando la differenza linguistica. Se si considerano gli spettatori ispanici che parlano prevalentemente inglese, la quota di spettatori di calcio delle reti in lingua spagnola sale all'83%. In sostanza, le reti in lingua spagnola hanno raggiunto il loro pubblico principale trasmettendo le partite di calcio, ma con l'ulteriore vantaggio di attirare anche il pubblico anglofono.

Il calcio, a quanto pare, supera con successo le barriere linguistiche nella programmazione televisiva statunitense e può avvicinare gli inserzionisti alla fascia demografica ispanica in forte espansione, indipendentemente dalle preferenze linguistiche.

Metodologia

Stime dell'universo (000): Composito: 304,500. Ispanici: 53.159. Bianchi non ispanici: 190.838. Neri non ispanici: 38.639. Asiatici non ispanici (non neri, non bianchi): 13,271. Altro non ispanico (non asiatico): 5,694.

Gli approfondimenti contenuti in questo articolo sono stati ricavati dalla seguente fonte:

  • Nielsen NPower Program Report, Dec. 26, 2016 – Dec. 31, 2017. Based on live soccer games live+7. Repeats, programs <10 minutes and sustainers have been excluded. All programs based on sports event summary type codes. Reach and frequency based on 6+ minute qualifier.

 

 

 

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda