Passa al contenuto
02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Pubblico

Cibi e sapori freschi: come i consumatori multiculturali guidano le tendenze dei prodotti alimentari freschi

4 minuti di lettura | Novembre 2016

Negli Stati Uniti, i consumatori multiculturali influenzano le nostre scelte alimentari, dalla cucina raffinata ai sapori delle patatine fritte (come sriracha, chipotle e tikka masala). E i sapori e le cucine continueranno a mescolarsi e ad evolversi con il mutare della popolazione. Per questo motivo, è sempre più indispensabile che i rivenditori e i produttori comprendano appieno la forza e il comportamento d'acquisto degli americani multiculturali che ispirano e guidano le tendenze nel settore della vendita al dettaglio. In un recente sondaggio, il 32% di tutti gli americani ha dichiarato che pagherebbe di più per un marchio che comprende le esigenze multiculturali e quasi la metà degli adulti americani afferma che farebbe più acquisti presso un rivenditore che offre una più ampia selezione di prodotti multiculturali.

L'ostacolo più grande e più ovvio per raggiungere i consumatori multiculturali è che il termine "multiculturale" copre una vasta gamma di persone, culture e background. Ma un'analisi più approfondita dei comportamenti d'acquisto dei consumatori multiculturali rivela un'importante comunanza: essi sono particolarmente influenti negli alimentari freschi (i reparti carne, prodotti, gastronomia, panetteria e frutti di mare). Gli acquirenti multiculturali spendono ogni anno 40 miliardi di dollari in prodotti freschi e destinano il 21% della loro spesa alimentare annuale ai freschi. Questi consumatori spendono anche il 4% in più per i freschi rispetto ai bianchi non ispanici, il che equivale a 60 milioni di dollari di vendite all'anno.

Tuttavia, un'istantanea di alto livello dei comportamenti di acquisto di tre gruppi etnici chiave - ispanici, asiatici e afroamericani - evidenzia esigenze e preferenze uniche nei reparti freschi. Questi dati possono servire come punto di partenza per una migliore comprensione dei consumatori multiculturali, ma approfondire i comportamenti d'acquisto in base alla geografia, alla generazione e alla fase di vita all'interno di questi gruppi è un passo successivo fondamentale per il successo.

I consumatori afro-americani, asiatici e ispanici sono tutti sovraindebitati nella spesa per i reparti carne e frutti di mare: le famiglie afro-americane spendono il 44% dei loro acquisti di prodotti deperibili in carne e frutti di mare e i consumatori asiatici spendono più del doppio in frutti di mare rispetto alle famiglie bianche non ispaniche.

Naturalmente, le preferenze per i tagli e i tipi di proteine variano a seconda dei gruppi e delle fasce demografiche, ma la ricerca Nielsen mostra che i consumatori asiatici hanno una preferenza più forte per la carne e i prodotti ittici non di marca rispetto ad altri gruppi. Ad esempio, gli acquirenti asiatici spendono circa il 35% dei loro acquisti di pesce fresco in prodotti di marca, mentre i bianchi non ispanici e gli afroamericani si avvicinano al 55%.

Nel reparto prodotti, i consumatori asiatici registrano l'indice più alto, spendendo molto per ingredienti freschi come verdure da cuocere, fagiolini freschi e germogli. Gli acquirenti ispanici spendono di più per gli articoli di frutta, mentre i consumatori afroamericani hanno un indice superiore per le bevande a base di prodotti, compresi i succhi di frutta.

Un'area in cui ciascuno di questi tre gruppi spende meno è una delle aree di maggiore crescita del reparto: i prodotti a valore aggiunto, che offrono prodotti pretagliati e preconfezionati. Molti consumatori multiculturali sono esperti in cucina e potrebbero non trovare valore in questi prodotti. Tuttavia, l'offerta di prodotti a valore aggiunto che si adattano allo stile di vita di questi acquirenti e la creazione di messaggi che risuonino su di essi rappresentano una grande opportunità per produttori e rivenditori.

Sebbene questi gruppi non siano fortemente indicizzati sulla pasticceria in generale, spendono in modo eccessivo su articoli specifici: ad esempio, i consumatori afro-americani e ispanici spendono molto per le torte decorate, mentre i consumatori asiatici spendono di più per i dessert speciali. Inoltre, quest'anno i consumatori multiculturali hanno speso di più per i prodotti da forno rispetto all'anno precedente, grazie all'aumento della spesa dei consumatori asiatici. Un modo per mantenere questa tendenza al rialzo con i consumatori asiatici e ispanici è quello di offrire prodotti da forno più rilevanti e preparati in negozio, poiché questi gruppi tendono a spendere di più per prodotti non di marca rispetto agli acquirenti afroamericani e bianchi non ispanici.

La maggior parte degli acquirenti va in rosticceria in cerca di convenienza e le famiglie ispaniche, afroamericane e bianche non ispaniche stanno tutte aumentando la spesa in rosticceria. Ma acquistano cose molto diverse. I bianchi non ispanici spesso cercano e a volte guidano le vendite di prodotti al di fuori della loro cultura (come il sushi o il guacamole), mentre gli ispanici spendono molto in formaggi speciali ispanici e in soluzioni per pasti convenienti. Gli acquirenti afroamericani spendono meno delle loro controparti nella gastronomia in generale, ma la loro spesa è fortemente orientata verso soluzioni pratiche per i pasti, come il pollo preparato, i contorni e i vassoi. Tuttavia, i consumatori asiatici tendono a utilizzare la gastronomia meno per le opzioni preparate e più per gli acquisti di carne e formaggi speciali.

Tuttavia, proprio come la pizza, il cibo del sud, il sushi e i tacos sono diventati elementi onnipresenti della cultura alimentare americana, le tradizioni, gli atteggiamenti e i comportamenti d'acquisto dei consumatori multiculturali stanno influenzando i consumatori tradizionali e ampliano le opportunità del mercato multiculturale. La proposta di vendita multiculturale per i commercianti e gli inserzionisti va oltre le dimensioni della popolazione multiculturale: va a vantaggio di una serie di consumatori che cercano sapori e prodotti unici.

Metodologia

Le informazioni contenute in questo articolo sono state ricavate dall'Harris Poll® su 2.034 adulti statunitensi di età superiore ai 18 anni, intervistati online in inglese negli Stati Uniti tra il 7 e il 9 giugno 2016, e dal panel speciale Homescan Total Shopper View. I dati Homescan provengono da panelisti reclutati online e solo in inglese per le 52 settimane terminate il 2 luglio 2016.

Continua a sfogliare approfondimenti simili