02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Digitale e tecnologia

Gli australiani hanno investito molto in notizie finanziarie e contenuti di trading online durante il COVID-19

4 minuti di lettura | Lyndal Cowling, Industry Lead | Agosto 2020

Se la pandemia COVID-19 è una crisi sanitaria globale, non si può negare l'impatto economico diffuso che sta avendo a livello mondiale. L'impatto economico quasi immediato ha lasciato molti consumatori e aziende di fronte a sfide inaspettate, che influenzeranno il modo di spendere e risparmiare nei mesi a venire. 

Con l'aumento delle domande e delle preoccupazioni, gli australiani passano molto più tempo online a consultare le notizie e le informazioni economiche, nonché le informazioni sulla finanza personale, per monitorare attentamente la situazione, tenersi informati sulle circostanze in continua evoluzione, sulle risposte del governo e gestire le proprie finanze. 

Il coinvolgimento con le notizie e le informazioni finanziarie ha avuto un primo picco a metà marzo 2020, e l'aumento è stato guidato dalle notizie sul panic buying e sulla risposta delle principali catene di supermercati nel dissuaderlo attraverso strategie come i limiti di acquisto e gli orari di negoziazione assegnati agli anziani. Da questi picchi iniziali, gli sviluppi delle notizie, come il calo del prezzo del petrolio, l'andamento irregolare dei prezzi delle azioni, il Job Keeper e altri annunci di stimolo del governo, la longevità delle imprese fortemente colpite e i dibattiti sulla ripresa dei viaggi, della vendita al dettaglio e dell'ospitalità, hanno dominato le notizie.    


I dati di Nielsen Digital Content Ratings rivelano che, da quando il governo federale ha annunciato per la prima volta le restrizioni della fase 1 il 23 marzo 2020, gli australiani hanno trascorso quasi 500.000 ore a settimana a leggere notizie e informazioni finanziarie online, con un aumento del 43%1 rispetto allo stesso periodo del 2019 e del 36%2 rispetto alle 12 settimane precedenti l'annuncio.

I Gen Z e i Millennial hanno registrato il più alto tempo totale speso per consumare notizie e informazioni finanziarie in ambito commerciale e personale da quando sono state annunciate le restrizioni della fase 1. Questi gruppi di età sono i più preoccupati per il loro futuro, dato che il 13,6% dei giovani australiani tra i 15 e i 24 anni è disoccupato(Australian Bureau of Statistics) e/o non ha diritto a ricevere sussidi governativi. Secondo i dati di Nielsen Digital Content Ratings, gli australiani di età compresa tra i 18 e i 24 anni passano il 59%2 del tempo in più a interessarsi di contenuti finanziari, mentre gli australiani di età compresa tra i 25 e i 34 anni hanno registrato un aumento del 47%2 nello stesso periodo. 

Le circostanze legate al COVID-19 e alla nuova economia domestica hanno avuto un profondo impatto su alcune delle aziende più iconiche e importanti del Paese, cambiando il modo di fare business, con una diminuzione e un aumento della domanda e, per molti, una temporanea chiusura delle attività. L'effetto su queste aziende non si ripercuote solo sui loro dipendenti, ma anche sui portafogli di superannuation e di investimento personale di milioni di australiani. Gli australiani hanno aumentato del 38% il tempo dedicato specificamente ai contenuti di notizie economiche2.     

Nel marzo 2020, l'ASX200 ha registrato il valore più basso in oltre quattro anni; tuttavia, nel corso del trimestre aprile-giugno, l'ASX200 ha iniziato a riprendersi e si è registrato un sostanziale aumento del prezzo e del volume degli scambi.

Questo sentimento trova riscontro anche nella quantità di tempo che gli australiani di età superiore ai 18 anni dedicano ai contenuti e agli strumenti di trading online. Sia che stiano monitorando attentamente il loro portafoglio esistente, sia che stiano cercando di capire il mercato, sia che siano alla ricerca di opportunità d'investimento o di titoli d'occasione, gli australiani hanno trascorso il 69%3 del tempo in più con i contenuti di trading online nel periodo Q2 rispetto allo stesso periodo del 2019.

I recenti cali dei prezzi delle azioni hanno avuto un forte impatto sui pre-pensionati australiani e il loro futuro benessere è implicito nello stato del mercato azionario. Le decisioni che gli australiani tra i 55 e i 64 anni prendono oggi possono determinare in larga misura la frugalità della loro pensione. Ciò è evidente nella quantità di tempo che gli australiani di età compresa tra i 55 e i 64 anni hanno dedicato ai contenuti e agli strumenti di trading online nel trimestre aprile-giugno 2020. Sia che stiano gestendo attentamente il proprio portafoglio, monitorando la situazione o sfruttando l'opportunità di acquistare azioni a prezzi stracciati, le persone di età compresa tra i 55 e i 64 anni hanno trascorso l'84% del tempo in più con i contenuti e gli strumenti di trading online durante questo periodo. 

Con l'evolversi dell'impatto economico e finanziario della COVID-19, i suoi effetti continueranno a essere percepiti in modo diverso da diversi australiani, ma in particolare dalle generazioni più giovani. 

Tuttavia, anche se i consumatori più giovani saranno i più colpiti dal punto di vista finanziario, gli australiani di tutte le età continueranno a fare affidamento sulle notizie economiche e finanziarie, sulla finanza personale e sui contenuti di investimento online: le generazioni più giovani saranno più propense a cercare di istruirsi, mentre quelle più anziane si concentreranno maggiormente sulla gestione delle proprie finanze e sulla pianificazione del futuro. 

Fonti

  1. Fonte: Nielsen Digital Content Ratings, Settimanale, WC 23/03/20 - WC 27/07/20 vs. WC 25/03/19 - WC 29/07/19, Sottocategoria Finanza Notizie e Informazioni, Persone 2+, Digitale (C/M), Tempo totale speso, Testo
  2. Fonte: Nielsen Digital Content Ratings, settimanale, WC 23/03/20 - WC 27/07/20 vs. WC 30/12/20 - WC 16/03/20, sottocategoria Notizie e informazioni finanziarie, persone 2+, digitale (C/M), tempo totale speso, testo.
  3. Fonte: Nielsen Digital Content Ratings, WC settimanale 23/03/20 -26/07/20 vs. WC 30/12/19 - 22/03/20, sottocategoria Notizie e informazioni finanziarie e siti di business e finanza, persone 2+, digitale (C/M), tempo totale speso, testo.
  4. Fonte: Nielsen Digital Content Ratings, Totale mensile, aprile - giugno 2019 e aprile - giugno 2020, P18+, Digital C/M, Text, Online Trading La sottocategoria include tutte le entità misurate in tutti i periodi, Tempo totale speso.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda