Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Guida alla pubblicità del CTV: Crescere attraverso il cambiamento

3 minuti di lettura | Giugno 2021

Nell'ultimo anno poche aree del panorama mediatico sono state al centro dell'attenzione come i contenuti video in streaming. Con una crescente ricchezza di piattaforme e programmi, le opzioni per i consumatori continuano ad espandersi e a diversificarsi. L'aumento dell'utilizzo dello streaming ha attualmente alimentato un contemporaneo aumento dell'accesso alla TV connessa (CTV), che facilita la capacità degli utenti di attingere alla ricchezza di contenuti video in streaming online. Infatti, il 77% delle case statunitensi possiede almeno un dispositivo connesso e l'utilizzo della CTV è aumentato del 123% dal 2018.

Dato che la pubblicità in CTV combina la scala e l'influenza della TV lineare con la precisione e la personalizzazione del digitale, non sorprende che eMarketer preveda che quest'anno raggiungerà oltre 13 miliardi di dollari, con un aumento del 48,6% rispetto al 2020. In sostanza, CTV sta portando per la prima volta gli acquirenti di media lineari e digitali sullo stesso campo di gioco. È importante notare che questi acquirenti hanno approcci e conoscenze diverse in materia di acquisto di spazi pubblicitari, che possono essere difficili da conciliare. Ma con la giusta prospettiva, queste sfide possono essere facilmente superate a vantaggio di tutti.

Con i consumatori che si stanno rapidamente adattando a un nuovo modo di consumare i contenuti, la chiave del successo consiste nel capitalizzare le opportunità uniche che offre la CTV e nell'accoppiare questo mezzo redditizio al piano media omnichannel combinato con la TV lineare e il digitale. Tuttavia, la relativa novità dell'acquisto di pubblicità per la CTV, unita alla natura sfumata del panorama della CTV, rappresenta un ostacolo unico per i marketer con esperienza in altri media. Le lacune interne in termini di conoscenze sono una delle tre principali sfide che gli operatori di marketing devono affrontare quando si tratta di adottare la CTV, seguite dall'adesione dell'organizzazione e dalle capacità di misurazione, come discusso nel recente rapporto annuale sul marketing di Nielsen. L'esitazione e l'incertezza non sorprendono, vista la miriade di opzioni di acquisto e l'incertezza su come misurarla nel contesto di altri acquisti.

Le lacune interne in termini di conoscenze sono una delle tre principali sfide che i marketer si trovano ad affrontare quando si tratta di adottare la CTV, seguite dal buy-in organizzativo e dalle capacità di misurazione.

In sintesi, gli operatori di marketing di tutti i settori sanno che la CTV presenta una grande quantità di nuove opportunità, ma per molti è un territorio nuovo e con così tante modalità di esecuzione non c'è da stupirsi che gli operatori rimangano con tante domande senza risposta. Scaricate la guida per conoscere le best practice e le insidie più comuni per una strategia pubblicitaria CTV di successo, compreso il modo in cui affrontare l'acquisto dell'audience e misurare l'efficacia con cui gli annunci raggiungono il pubblico di riferimento.