Passa al contenuto
Approfondimenti > Pubblico

Rompere i pregiudizi nei confronti dello sport femminile: l'impatto delle pari opportunità per atleti, tifosi e sponsor

2 minuti di lettura | Marzo 2022

La Nazionale femminile di calcio degli Stati Uniti è nota per i suoi successi sul campo e ora ha vinto la sua battaglia per ottenere una retribuzione equa dopo una lunga battaglia in tribunale con la Federazione calcistica degli Stati Uniti. Ma la ricerca dell'equità di genere nello sport non si limita ai compensi, e i tifosi sono in prima linea nell'evangelizzazione.

L'uguaglianza di genere nello sport ha ancora molta strada da fare, ma una ricerca di Nielsen Sports mette in evidenza quanto i fan vogliano un cambiamento al più presto. Non solo i fan si aspettano in generale che i campionati, le squadre e gli atleti prendano posizione su questioni sociali che stanno loro a cuore, ma il 61% dei fan negli Stati Uniti indica specificamente la parità di genere come la causa che più li appassiona. Questo vale per l'equa retribuzione degli atleti di tutti i sessi e per la parità di tempo in TV per i loro eventi. 

Oltre alle proteste dei tifosi, anche le leghe, gli sponsor e gli atleti stanno contribuendo a colmare il divario e gli sforzi stanno dando i loro frutti. Un accordo televisivo ampliato nel 2021, che ha reso più facile per i fan trovare la Super League femminile nel Regno Unito, è uno degli esempi più drammatici, in quanto ha portato a un aumento del 542% degli spettatori. Anche negli Stati Uniti i fan hanno risposto alla grande all'aumento della copertura del torneo di pallacanestro femminile NCAA, che ha raddoppiato l'audience del primo turno del torneo femminile del 2021 rispetto al 2019.

Per i brand che vogliono approfondire il coinvolgimento con la sempre crescente fanbase femminile, è importante considerare anche i contenuti rilevanti e l'attivazione intorno agli sport maschili. Una recente analisi degli annunci pubblicitari del Super Bowl LVI, condotta grazie a Nielsen Ad Intel e Pudding.ai, ha rilevato che il 30% degli annunci durante la partita presentava donne nella creatività, con un ritardo rispetto alla loro rappresentazione nei contenuti televisivi del 43%, secondo Gracenote Inclusion Analytics. Considerando che le donne di colore di età superiore ai 50 anni sono i principali fattori che determinano l' andamento degli ascolti settimanali della NFL, una maggiore rappresentazione delle donne nella messaggistica del marchio in tutti gli sport aiuterà i marchi a entrare in contatto con alcuni dei fan più fedeli del campionato. Questo vale anche per gli esports: i dati di Nielsen Esports Fan Insights mostrano che a livello globale la base di fan femminili degli esports è cresciuta del 19% nell'ultimo anno, superando la crescita del 12% della base di fan maschili.

Quali sono i prossimi passi per l'equità di genere nello sport? Una recente analisi Nielsen ha rilevato che la copertura mediatica degli sport femminili è ancora significativamente inferiore a quella degli sport maschili. Rendere le partite più accessibili ai fan è un primo passo importante, che offre maggiori opportunità di contatto tra pubblico e sponsor. Anche i commenti e le analisi sportive che completano le trasmissioni dovrebbero ampliare la loro copertura. I tifosi di tutto il mondo stanno dicendo alle leghe e agli sponsor che sono pronti a fare di più quando si tratta di sport femminili.