Passa al contenuto
Approfondimenti > Digitale e tecnologia

Gli adolescenti sono più normali di quanto si pensi per quanto riguarda l'uso dei media

2 minuti di lettura | Giugno 2009

È il 2009: Sapete dove sono i vostri figli?

Potrebbero essere su Internet, giocare o mandare messaggi... ma anche guardare la TV in diretta, ascoltare la radio o leggere un giornale. In occasione della conferenza annuale What Teens Want, tenutasi a New York, The Nielsen Company ha presentato How Teens Use Media, che sostiene che, una volta superato il clamore, gli adolescenti americani non sono così alieni nell'uso dei media come ci si potrebbe aspettare. Certo, potrebbe sembrare trendy e alla moda suggerire che sono troppo impegnati a mandare messaggi, Twitter o LOL per dedicarsi ai media tradizionali, ma alla fine la ricerca dimostra il contrario.

"L'esperienza mediatica si sta ampliando per tutti i consumatori, non solo per gli adolescenti", ha dichiarato Nic Covey, direttore del settore Insights di The Nielsen Company. "Analizzando le nostre ricerche sui diversi mercati e media, vediamo che, contrariamente a quanto si pensa, gli adolescenti sono in realtà piuttosto normali nel loro utilizzo e più attenti di quanto molti credano".

Il rapporto completo combina le conoscenze delle risorse globali di Nielsen in materia di televisione, internet, telefonia mobile, giochi, cinema, radio, giornali e pubblicità per sfatare i miti e fornire i fatti concreti sull'uso dei media da parte degli adolescenti.

Punti di forza

  • Gli adolescenti NON stanno abbandonando la TV per i nuovi media: Anzi, guardano più TV che mai, con un aumento del 6% negli ultimi cinque anni negli Stati Uniti.
  • Gli adolescenti amano Internet... ma trascorrono molto meno tempo a navigare rispetto agli adulti: Gli adolescenti trascorrono 11 ore e 32 minuti al mese online. Molto al di sotto della media di 29 ore e 15 minuti.
  • Gli adolescenti guardano meno video online rispetto alla maggior parte degli adulti, ma le pubblicità sono molto coinvolgenti per loro: Gli adolescenti passano il 35% del tempo in meno a guardare video online rispetto agli adulti di età compresa tra i 25 e i 34 anni, ma ricordano meglio le pubblicità quando guardano i programmi televisivi online rispetto alla televisione.
  • Gli adolescenti leggono i giornali, ascoltano la radio e apprezzano la pubblicità più di altri: gli adolescenti che ricordano gli spot televisivi hanno il 44% di probabilità in più di affermare che la pubblicità gli è piaciuta.
  • Gli adolescenti giocano ai videogiochi, ma i loro gusti non sono tutti per i giochi in stile sangue e budella: Solo due dei cinque giochi più attesi dal 2005 sono stati classificati come "maturi".
  • I programmi televisivi preferiti dagli adolescenti, i siti web più popolari e le preferenze di genere tra i media sono per lo più gli stessi dei loro genitori: Per gli adolescenti statunitensi, American Idol è stato il programma principale nel 2008, Google il sito web principale e i drammi generali sono il genere televisivo preferito dagli adolescenti di tutto il mondo.

Per ulteriori approfondimenti, scaricare una copia gratuita di Come gli adolescenti usano i media