Passa al contenuto
02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Pubblico

Confrontarsi con il mito e l'emarginazione

2 minuti di lettura | Maggio 2022

Pubblico asiatico-americano e rappresentazione sullo schermo

Oggi la dicotomia culturale non si limita a differenze di tradizioni o di ricette. Per la comunità asiatico-americana , che ha subito molti traumi negli ultimi anni, essere visti quando ci si sintonizza sui media aiuta a creare un senso di connessione e di empowerment. Anche l'industria dei media si è impegnata a fare la sua parte per investire in contenuti che diano una rappresentazione più accurata delle diverse comunità. Il rapporto della serie Diverse Intelligence di quest'anno, dedicato agli asiatici, ai nativi hawaiani e agli isolani del Pacifico (AANHPI), analizza i progressi compiuti nella rappresentazione degli asiatici.

La buona notizia è che nel 2021 c'è stato un aumento significativo della rappresentazione asiatica sullo schermo. Tra i primi 1.500 show trasmessi, via cavo e in streaming video on demand (SVOD) negli Stati Uniti, l'SVOD è in testa con l'11% di quota asiatica sullo schermo rispetto al broadcast (3,2%) e al cable (2,7%). La presenza di talenti asiatici in show di prima fascia come FBI, Equalizer e Chicago Med, e il debutto di programmi guidati da asiatici come The Cleaning Lady della FOX indicano che l'industria sta rispondendo alle crescenti richieste di contenuti più inclusivi per gli asiatici.

Complessivamente, la rappresentanza asiatica nelle trasmissioni radiotelevisive, via cavo e SVOD è aumentata al 4,6% nel 2021 (rispetto al 3,5% del 2020). Il rapporto rileva un significativo miglioramento della rappresentanza nella top 10 dei programmi più seguiti in onda e via cavo. Nel 2021, la metà dei 10 programmi più seguiti presentava una rappresentanza di talenti asiatici, rispetto al 2020, quando nessuno dei 10 programmi più seguiti lo faceva. Le donne asiatiche erano presenti in tre di questi show(NCIS, Equalizer e Yellowstone) e gli uomini asiatici in due(Chicago Med e FBI).

Ma non basta essere presenti sullo schermo. Anche le storie raccontate e i ruoli interpretati dagli asiatici sono fondamentali per plasmare la percezione della comunità asiatico-americana. Nel 2020, i temi dominanti nelle storie in cui erano presenti gli asiatici erano cerebrali, riflessivi e buoni, il che rafforzava il mito della minoranza modello. Nel 2021, invece, è stata riscontrata una maggiore diversità di attributi tematici, come gli amici, il lavoro di squadra e la creatività.

Nonostante questi progressi, i contenuti dei media non riescono ancora a soddisfare le richieste del pubblico asiatico-americano, che desidera una rappresentazione più accurata. I risultati di un recente studio hanno rivelato che i 2/3 degli asiatici americani ritengono che il loro gruppo identitario non sia sufficientemente rappresentato in televisione e che, quando vengono visti sullo schermo, più della metà degli intervistati asiatici americani ritiene che la rappresentazione sia imprecisa.

L'industria dei media ha un'enorme influenza sulle convinzioni e sui pregiudizi delle persone. È un momento importante per l'industria per mettere in evidenza personaggi, storie ed esperienze asiatiche sullo schermo attraverso una programmazione culturalmente inclusiva. Una rappresentazione accurata sullo schermo può portare a una maggiore comprensione, inclusione, impegno e pace fuori dallo schermo.