02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

Profilazione dell'audience e fornitura di contenuti radiofonici significativi

2 minuti di lettura | Ottobre 2013

Prima degli smartphone e dell'accesso diffuso a Internet, i personaggi della radio avevano un modo diverso di prepararsi per i loro programmi. Quando arrivava il momento di pianificare il programma successivo, i talenti in onda spesso sfogliavano riviste di intrattenimento e di cultura pop e passavano al setaccio i giornali locali e nazionali per farsi un'idea di ciò che stava accadendo nel mondo e di ciò che poteva interessare ai loro ascoltatori. Una volta ottenuto il materiale necessario, lo raccoglievano e lo sistemavano in modo da renderlo facilmente accessibile quando si sedevano al microfono per aprire la trasmissione. Oggi questi metodi sembrano antiquati e banali.

Oggi tutte queste informazioni sono a portata di clic. Un browser Internet e uno smartphone consentono a un talento in onda di essere un curatore di informazioni, con grandi quantità di dati a portata di mano. Ma sono troppe le informazioni? O almeno così tante da rendere più difficile che mai determinare cosa sia più rilevante da fornire agli ascoltatori? Dopo tutto, sappiamo quanto sia importante sfruttare al meglio i brevi momenti che abbiamo a disposizione per comunicare con gli ascoltatori.

Quindi, cosa deve fare un radiofonico?

L'ideale è imparare il più possibile sui propri ascoltatori, in modo da poter abbinare al meglio le informazioni disponibili con ciò che interessa loro e a cui risponderanno.

Un modo per conoscere il proprio pubblico è creare un profilo di dati qualitativi per capire meglio i suoi interessi, il suo comportamento e le sue caratteristiche. I dati qualitativi sono il nome di fantasia per le informazioni che vanno più in profondità rispetto alle quote di ascolto e agli indici di gradimento della radio, e abbiamo un video tutorial per aiutare i programmatori radiofonici ad analizzare questo tipo di dati per costruire un profilo del pubblico.

Questi dati analizzano il comportamento dei consumatori e, se collegati ai dati di ascolto della radio, possono aiutare a delineare un quadro del comportamento degli ascoltatori durante la loro vita quotidiana. Quali sono le attività che preferiscono? Dove fanno acquisti? Quali sono i loro orientamenti politici? Dove amano andare a cena fuori?

Guardate l'esercitazione e poi prendete in considerazione diversi profili da condividere con i vostri talenti. Profilate l'intera stazione, magari gli ascoltatori di una specifica fascia oraria o di una stazione concorrente, rispetto alle orecchie che vorreste raggiungere.

Quanto più si conosce l'interlocutore, tanto meglio si può personalizzare il contenuto in modo che risuoni con lui. Se volete entrare in contatto, dovete essere rilevanti.

Tag correlati:

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda