Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

La portata delle radio di notizie aumenta durante gli uragani di settembre

2 minuti di lettura | Ottobre 2017

La stagione degli uragani di quest'anno è stata degna di nota per molti motivi, in quanto diverse tempeste provenienti dal bacino atlantico hanno fatto notizia sia negli Stati Uniti che all'estero. L'impatto di molti di questi eventi dal punto di vista radiofonico è evidente quando si esaminano le tendenze di ascolto in Texas, Florida e in tutti gli Stati Uniti continentali. L'indagine Nielsen sul PPM (Portable People Meter) di settembre, che si è svolta dal 17 agosto al 13 settembre, ha monitorato le preferenze degli ascoltatori nei 48 principali mercati radiofonici americani. Il sondaggio rivela un netto aumento dell'ascolto delle stazioni News/Talk in questo periodo, quando il meteo ha dominato il ciclo delle notizie.

Non è insolito assistere a picchi di ascolto di News/Talk in autunno. Oltre a essere maturi per il peggioramento del tempo, gli ascolti delle radio News/Talk crescono sempre in prossimità delle elezioni presidenziali statunitensi, come abbiamo visto negli ultimi cicli. Infatti, la quota di ascolto delle stazioni News/Talk(sia commerciali che non commerciali) durante il recente sondaggio è stata la più alta dal 2012 durante il periodo precedente alle elezioni presidenziali.

Anche l'uragano Sandy è stato una notizia importante per la radio nel 2012, ma il picco di ascolto si è verificato durante il sondaggio PPM di novembre, lo stesso mese delle elezioni. Dato il doppio colpo di scena di questi due eventi, novembre 2012 rimane il punto di riferimento per la quota di audience di News/Talk nella misurazione PPM, ma come abbiamo descritto nel corso di quest'anno, il formato ha visto un aumento significativo dell'audience grazie all'intenso interesse per l'attuale amministrazione.

Questo mese, gli uragani Harvey e Irma sono arrivati durante il sondaggio di settembre: Harvey ha toccato terra in Texas il 25 e 26 agosto durante la seconda settimana del sondaggio, colpendo direttamente o indirettamente quattro dei mercati PPM di Nielsen nello stato (Houston, Austin, San Antonio e Dallas). Irma ha fatto seguito solo due settimane dopo, atterrando in Florida il 10 settembre e colpendo cinque diversi mercati dello Stato del sole (Miami, West Palm Beach, Tampa, Orlando e Jacksonville).

Sebbene ogni tempesta sia stata unica, abbiamo riscontrato un filo conduttore in tutti i mercati colpiti: la sintonizzazione del pubblico sulle stazioni radiofoniche locali è aumentata durante la settimana in cui è arrivato l'uragano. Indipendentemente dalle evacuazioni, dalle inondazioni, dalle interruzioni di corrente o dai disagi causati dalle tempeste, la portata delle emittenti radiofoniche locali è aumentata nella settimana in cui ogni uragano ha toccato terra. I grafici seguenti combinano tutte le stazioni radiofoniche in formato news (All News, News/Talk e Spanish News/Talk, sia commerciali che non) in ogni mercato e confrontano la settimana specifica dell'uragano con le quattro settimane precedenti.

I dati utilizzati in questo articolo comprendono un pubblico multiculturale. Il pubblico dei consumatori ispanici è composto da popolazioni rappresentative di lingua inglese e spagnola.