02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Digitale e tecnologia

Accendere i motori dei ricercatori di auto online con contenuti coinvolgenti e pertinenti

3 minuti di lettura | Gennaio 2018

Grazie a Internet, la ricerca di un'auto non è mai stata così facile. Quello che prima richiedeva giorni di viaggio da un concessionario all'altro, ora richiede pochi minuti: i potenziali acquirenti consultano siti web e forum per visualizzare i dettagli sui nuovi modelli, controllare l'inventario e i prezzi dei concessionari, leggere le recensioni e persino negoziare intere transazioni.

Secondo Nielsen Scarborough, negli ultimi 12 mesi quasi 22 milioni di americani si sono rivolti al web per cercare e acquistare un veicolo. Per le case automobilistiche e i concessionari, una solida strategia digitale non è più un "piacere da avere", ma una necessità. Per creare questa strategia, devono capire il pubblico dei ricercatori di auto online e creare contenuti che li coinvolgano. Per dare un'occhiata sotto il cofano, Scarborough ha esaminato i dati demografici e i comportamenti dei ricercatori online di auto, adulti dai 18 anni in su che soddisfano due criteri chiave: affermano di ricercare e confrontare il maggior numero possibile di veicoli prima di prendere una decisione di acquisto finale e dichiarano di aver acquistato un veicolo su Internet negli ultimi 12 mesi.

Qual è la composizione dei ricercatori di auto online? Dal punto di vista generazionale, coprono lo spettro: il 34% sono Millennials, il 29% sono Gen Xers, il 27% sono Baby Boomers. Hanno il 27% di probabilità di essere maschi e hanno un reddito familiare superiore di 17.000 dollari rispetto alla media degli adulti statunitensi. I ricercatori di auto online sono sparsi in tutti gli Stati Uniti, ma la loro penetrazione varia con concentrazioni maggiori ad Austin, Albuquerque, Columbus, Salt Lake City e Greensboro. Questa diversità richiederà ai creatori di contenuti di allontanarsi da una strategia unica. Ma lo sforzo supplementare dovrebbe essere ripagato, perché i ricercatori online di auto sono un gruppo di consumatori molto redditizio. Hanno in programma di spendere 4.700 dollari in più rispetto alla media degli adulti per il prossimo acquisto di un veicolo e quasi un terzo (30%) ha acquistato un veicolo su Internet negli ultimi 12 mesi.

Conoscere la composizione di questo gruppo è già un inizio, ma lo sviluppo di contenuti digitali che li coinvolgano e li motivino all'acquisto è il punto di partenza. Per cominciare, coinvolgete i ricercatori con contenuti sulla tecnologia e sull'ambiente. Tre quarti (73%) dichiarano di attendere con ansia i progressi tecnologici dei nuovi veicoli. Hanno già e si aspettano funzioni come telecamere di backup, GPS, lettori Blu-ray, radio satellitare, servizi di sicurezza in abbonamento e accesso wireless. Inoltre, la metà degli intervistati si considera più attenta all'ambiente e ha il 41% di probabilità in più rispetto alla media degli adulti di possedere o prendere in leasing un veicolo ibrido.

Per motivare questi consumatori, è necessario mettere in evidenza i tipi di veicoli che preferiscono e i vantaggi che ne derivano. I ricercatori online di auto hanno il 18% di probabilità in più di pianificare l'acquisto di un nuovo Sports Utility Vehicle (SUV), il 58% di probabilità in più di possedere un veicolo di lusso straniero e il 34% di probabilità in più di possedere un'auto subcompatta nazionale e/o straniera. La sincronizzazione delle offerte dei concessionari e dei produttori produrrà dei vantaggi, dato che i ricercatori online di auto utilizzano sia i siti/app dei produttori che quelli dei concessionari per raccogliere informazioni (il 29% dichiara di utilizzare i siti/app dei concessionari; il 22% i siti/app dei produttori). La messaggistica del concessionario dovrebbe porre l'accento sulla selezione dei veicoli, sul rapporto qualità/prezzo, sui finanziamenti e sulle garanzie.

La conoscenza è potere, il coinvolgimento è il re. Convertite i ricercatori di auto online in acquirenti coinvolgendoli con contenuti che rispondono alle loro esigenze e preferenze automobilistiche.

Per ulteriori approfondimenti, scaricate la nostra infografica.

Metodologia

Le informazioni contenute in questo articolo sono state ricavate da Nielsen Scarborough USA+, Release 1, 2017.

Continua a sfogliare approfondimenti simili