Passa al contenuto
Approfondimenti > Largo consumo e vendita al dettaglio

Il rapporto dei media sull'alcol delle bevande

1 minuto di lettura | Dicembre 2015

I consumatori statunitensi hanno una scelta significativa per connettersi ai loro contenuti preferiti, spesso con molteplici opzioni di visione e ascolto a portata di mano. Ciò sfida a sua volta le aziende ad adattarsi all'accelerazione del cambiamento e alla continua frammentazione del tempo e dell'attenzione dei consumatori per i media. Se da un lato i consumatori statunitensi aggiungono tempo alla loro giornata mediatica per connettersi con i loro contenuti preferiti, indipendentemente dal luogo in cui si trovano, dall'altro si stanno progressivamente spostando dalla visione dal vivo al consumo digitale e on-demand.

Questo rapporto analizza le abitudini di consumo dei media dei consumatori statunitensi in età legale per bere (LDA). Fornisce tre diverse prospettive:

  • Le migliori pratiche digitali: I segreti del successo digitale di uno dei migliori: Anheuser-Busch InBev.
  • Consumo mediatico del pubblico delle ADL: Una prospettiva sul modo in cui i consumatori di ADL consumano i contenuti multimediali. In questa sezione esploriamo il modo in cui i consumatori si collegano ai dispositivi e alle piattaforme e per quanto tempo lo fanno, con una suddivisione per età ed etnia. I consumatori scelgono semplicemente di consumare i contenuti che meglio soddisfano le loro esigenze, ma il lato della misurazione non è così semplice. Nielsen sta affrontando questo problema attraverso la misurazione dell'audience totale.
  • Il "meglio del meglio": I migliori spot televisivi di Bev Al dei primi due trimestri del 2015 per ogni categoria di bevande per adulti, classificati in base all'efficacia degli spot sul mercato e al collegamento con il marchio.

La dieta mediatica dei consumatori di ADL