02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

Gli spettatori più giovani e più abbienti alimentano l'aumento degli ascolti televisivi fuori casa

3 minuti di lettura | Maggio 2018

Non è un segreto che i consumatori più giovani stiano tagliando il cordone ombelicale e trovando nuovi modi per guardare i video attraverso una serie sempre crescente di tecnologie nascenti. L'opinione comune è che questi spettatori stiano passando ai servizi di video on demand (SVOD) su abbonamento o alla visione di contenuti sul telefono, senza alcun interesse per la TV lineare. Ma questa supposizione non potrebbe essere più lontana dalla verità.

Se è vero che i consumatori più giovani stanno guidando la crescita dello streaming, soprattutto attraverso i dispositivi mobili, è anche vero che continuano a cercare video di alta qualità in televisione. La tendenza principale, tuttavia, è che si stanno allontanando dal comfort delle loro case per sintonizzarsi, in quanto stanno diventando consumatori indipendenti e decisionali di media (e anche di beni e servizi). È qui che entra in gioco la Nielsen Total Audience, che misura attraverso piattaforme e dispositivi. Nielsen Quadro di misurazione dell'audience totale è al centro di questa tendenza, catturando, misurando e segnalando tutti i modi in cui le persone guardano i contenuti.

Per saperne di più su questo cambiamento, Nielsen ha sfruttato le capacità del suo quadro di misurazione per analizzare i dati di ascolto televisivo visione della TV fuori casa capacità del suo framework di misurazione per analizzare i dati di visione televisiva dell'intero 2017 di persone di 6 anni e più. I risultati hanno mostrato che il 39% di tutti gli ascolti OOH proveniva dai consumatori della Generazione Z (Gen Z) e dei Millennial. Si tratta di un dato superiore del 14% rispetto alla visione nazionale in casa per questi segmenti demografici.

I consumatori della Generazione Z e dei Millennial contribuiscono al 39% di tutte le visualizzazioni di video fuori casa

Quando abbiamo esaminato generi specifici di programmi, come le notizie e lo sport, la visione OOH ha continuato a fornire incrementi di audience, specialmente tra i Millennials e la Gen X, entrambi i quali sono demos chiave per l'acquisto. Per quanto riguarda le notizie, questo è ancora più vero perché per la visione nazionale in casa i Baby Boomers e la Greatest Generation rappresentano il 72% del pubblico. Questo pubblico più anziano costituisce la metà del pubblico incrementale dell'OOH, con un calo del 22%. L'aspetto più impressionante è che per la Gen Z e i Millennials la quota di audience incrementale OOH per le notizie, rispetto all'audience nazionale in-home, è quasi triplicata. Inoltre, la quota di audience OOH della Generazione X (Gen X) è passata dal 18% dell'audience nazionale in-home al 23% dell'OOH.

I programmi sportivi seguono una storia simile, con quasi la metà (45%) delle visualizzazioni OOH provenienti dalla Gen Z e dai Millennials. Il contributo incrementale dell'OOH da parte dei Gen Z e dei Millennials è aumentato di quasi il 10% in ogni segmento demo. In effetti, la visione OOH di contenuti sportivi ha il 15% di probabilità in più di provenire da persone di età compresa tra i 18 e i 49 anni (una fascia demografica primaria per l'acquisto), rispetto al pubblico nazionale che guarda in casa.

Mentre le reti di informazione e sportive registrano un buon aumento dell'OOH per la Gen Z e i Millennials, le reti broadcast registrano un aumento ancora maggiore per gli stessi gruppi demo. La visione televisiva OOH è in crescita anche per le reti spagnole e di intrattenimento. Queste reti registrano un aumento dell'OOH tra il 3% e il 7% da parte di Gen Z, Millennials e Gen X.

Per decenni, i proprietari e i buyer dei media hanno saputo che le audience OOH esistevano, ma non sono mai stati in grado di quantificarle e di effettuare transazioni su questi ambitissimi consumatori. Nell'ultimo anno, i nuovi dati OOH su questi consumatori in movimento hanno alimentato una conversazione più ampia sulle opportunità che il pubblico OOH rappresenta sia per gli acquirenti che per i venditori. Che si tratti di raggiungere un pubblico OOH che ha il 6% di probabilità in più di essere benestante (reddito familiare superiore a 100.000 dollari) per le persone di età compresa tra i 18 e i 49 anni o di ottenere un aumento significativo per i generi e le fasce demografiche più importanti, gli approfondimenti OOH stanno fornendo chiarezza e opportunità per aumentare l'audience dei piani media.

Inoltre, avere una vera e propria linea di vista sul consumatore out-of-home offre agli inserzionisti un mezzo per entrare in contatto con il pubblico più giovane. In effetti, l'OOH è un modo valido per raggiungere la Gen Z e i Millennial, poiché queste generazioni altamente sociali hanno un tasso di utilizzo dell'OOH due volte superiore a quello dei Baby Boomers e della Greatest Generation.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda