Passa al contenuto
Centro Notizie > Responsabilità e sostenibilità

Nielsen raggiunge l'obiettivo del 2020 di garantire che lo zero per cento dei suoi rifiuti elettronici globali finisca in discarica

3 minuti di lettura | Settembre 2020

Siamo lieti di annunciare che Nielsen sta sottraendo il 100% delle nostre apparecchiature informatiche alle discariche per la gestione della fine del ciclo di vita, al fine di riciclarle, ristrutturarle o riutilizzarle. Attraverso le valutazioni di materialità non finanziarie di Nielsen, sappiamo che affrontare il cambiamento climatico e mitigare gli impatti etici, sociali e ambientali della nostra catena del valore sono questioni fondamentali per operare come un'azienda responsabile. Nell'ambito di tali impatti, la gestione dei rifiuti è una delle aree aziendali più critiche in cui possiamo avere un impatto rilevante e portare avanti la nostra strategia ambientale.

"Siamo orgogliosi di aver rispettato l'impegno assunto nel 2020 di garantire una gestione responsabile e basata sulle risorse dei nostri rifiuti elettronici", ha dichiarato Yamini Dixit, Direttore della responsabilità globale e della sostenibilità di Nielsen. "Siamo consapevoli del potenziale dei rifiuti elettronici come inquinanti tossici e del loro impatto sull'ambiente e sulla salute, e prendiamo sul serio il ruolo di Nielsen nel loro ciclo di vita. Dal consumo allo smaltimento, cerchiamo di ottenere efficienze che ci aiutino a ridurre al minimo l'impronta globale dei rifiuti e i suoi effetti negativi". 

Nel 2016 abbiamo deciso di creare una tabella di marcia per definire e misurare i diversi flussi di rifiuti di Nielsen e abbiamo stabilito che i rifiuti elettronici (e-waste) contribuiscono in modo significativo all'impronta complessiva dei rifiuti dell'azienda. Di conseguenza, nel 2017 abbiamo stabilito un indicatore chiave di performance per Nielsen, per garantire che nessuno dei nostri rifiuti elettronici globali venga inviato in discarica entro la fine del 2020. 

Quando Nielsen ha fissato il suo obiettivo, il nostro team di infrastrutture ha avviato un'attività di due diligence per valutare tutti gli articoli elettronici gestiti da Nielsen, ottenendo una chiara comprensione dei nostri processi di utilizzo e smaltimento. Il portafoglio globale di Nielsen di fornitori di servizi di gestione dei rifiuti elettronici è stato quindi esaminato in base a specifici criteri economici e ambientali per valutare i processi attuali e le lacune dei requisiti. "Il team dell'infrastruttura globale di Nielsen ha avviato questo sforzo per garantire che continuiamo a fare la nostra parte nel trovare efficienze ambientali nei nostri processi", ha dichiarato Leah Morris, Senior Manager, Technology di Nielsen. "Il modo in cui abbiamo scelto di farlo è stato quello di accertarci di avere visibilità su ogni dispositivo elettronico in tutti i Paesi in cui operiamo, in modo da poter raggiungere gli obiettivi di Nielsen".

Sulla base delle informazioni ricavate da queste valutazioni, Nielsen ha deciso di rinnovare l'attuale portafoglio di fornitori e di collaborare solo con quelli che sostengono il nostro obiettivo di uno smaltimento responsabile dei rifiuti elettronici. Entro il 2019, abbiamo identificato e assunto tre fornitori principali che garantiscono il riutilizzo o il riciclaggio di tutti i rifiuti elettronici di Nielsen. Nielsen ha anche scelto fornitori secondari nei luoghi in cui i fornitori globali non sono in grado di operare. Meno del 3% del portafoglio di rifiuti elettronici di Nielsen ricade in queste aree e l'esigenza continua a essere quella di smaltire in modo responsabile il 100% dei nostri dispositivi.

Si è trattato di uno sforzo collaborativo e di una vittoria di tutte le funzioni Nielsen, con l'obiettivo unificato di promuovere un cambiamento sostenibile in tutta la nostra catena del valore. La visione di Nielsen per il futuro continua a essere quella di una tolleranza zero per l'aggiunta di rifiuti alle discariche e di garantire la creazione di processi e partnership che sostengano il nostro impegno per una cittadinanza responsabile.