02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

La spesa media lorda delle telecomunicazioni è scesa di quasi il 7% nei primi due mesi del 2014

1 minuto di lettura | Marzo 2014

La spesa media lorda del settore delle telecomunicazioni è diminuita di quasi il 7% nei primi due mesi del 2014 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. La spesa mediatica per i servizi multiplay (telefono + internet + televisione), che rappresenta i due terzi della spesa mediatica lorda totale per le telecomunicazioni, è diminuita dell'1,6%. Questo emerge dal Market Update Telecommunications di Nielsen.

La spesa totale lorda dei media per le telecomunicazioni è scesa nei primi due mesi del 2014 a 45,5 milioni di euro. La spesa per i servizi multiplay è scesa a poco meno di 31 milioni di euro. La spesa media lorda degli operatori via cavo e soprattutto dei fornitori di servizi Internet è aumentata notevolmente.

Il più grande inserzionista nel settore delle telecomunicazioni è Vodafone, anche se la spesa è scesa di oltre il 15% a 10,3 milioni di euro. Il calo della spesa media lorda di KPN (7,5 milioni di euro), pari al 35%, è stato ancora maggiore. A guadagnarci sono state Ziggo e UPC, che nel 2014 hanno speso entrambe circa il doppio rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. È sorprendente che entrambe le parti abbiano aumentato in modo significativo i loro budget per i media, mentre all'inizio di quest'anno è stato annunciato che Liberty Global, società madre di UPC, sta acquisendo il concorrente Ziggo.

 

La spesa media lorda delle telecomunicazioni per la televisione è diminuita del 9% nei primi due mesi del 2014. La quota del tipo di media più grande si è così attestata a quasi il 38%. Sebbene i quotidiani siano ancora il secondo tipo di mezzo di telecomunicazione con una quota di quasi il 22%, la spesa è diminuita drasticamente di quasi il 30%. La radio è stata utilizzata molto di più nel 2014, con un aumento della spesa di oltre il 75% a 8,6 milioni di euro. La quota è quindi passata dal 10% del 2013 al 19% nei primi due mesi del 2014.

Tag correlati:

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda