02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Sport e giochi

May Day: Il 2 maggio sarà il prossimo grande giorno nella storia dello sport?

4 minuti di lettura | Aprile 2015

Il 17 giugno 1994 è un giorno che rimarrà nella storia dello sport. Quel giorno, la leggenda del golf Arnold Palmer stava giocando il suo ultimo U.S. Open, la Coppa del Mondo di calcio stava iniziando sul suolo americano, i New York Knicks stavano affrontando gli Houston Rockets nelle finali NBA e i New York Rangers stavano mostrando il trofeo della Stanley Cup durante una parata della città natale. E poi c'era O.J. Simpson, Hall of Famer del football, che sfrecciava via durante il famigerato e seguitissimo inseguimento d'auto. Secondo Nielsen, l'utilizzo della TV in prima serata è stato in media di oltre 80 milioni di persone e ha raggiunto un picco tra le 22.00 e le 23.00, quando una media di oltre 92 milioni di americani ha utilizzato il televisore, quasi il 60% delle case statunitensi!  

E un'altra giornata sportiva, potenzialmente altrettanto movimentata, è all'orizzonte: 2 maggio 2015.

In questo sabato di primavera, il draft della NFL inizierà presto, i playoff della NBA e della NHL saranno in pieno svolgimento, gli amanti delle corse dei cavalli si godranno il 141° Kentucky Derby annuale, i New York Yankees affronteranno i rivali dei Boston Red Sox e, naturalmente, il più grande incontro di pugilato dai tempi d'oro di Iron Mike Tyson vedrà Floyd Mayweather affrontare Manny Pacquiao.

Divano Jockey

Secondo uno studio Nielsen condotto online da Harris Poll, oltre la metà (52%) degli adulti statunitensi dichiara di voler guardare, ascoltare o partecipare ad almeno uno degli eventi che si svolgeranno il primo fine settimana di maggio. Sebbene ci sia un'ampia gamma di sport con cui i consumatori possono entrare in contatto, sembra che il baseball sia ancora il passatempo nazionale degli americani. Durante il fine settimana, il 29% degli adulti dichiara che guarderà, ascolterà o assisterà a una partita della MLB. Dopo il baseball, oltre un quinto degli adulti (21%) dichiara che guarderà, ascolterà o assisterà al Kentucky Derby. 

Mangiare, bere e stare allegri

Il cibo e le bevande sono sempre una parte importante dei festeggiamenti sportivi e il 70% dei consumatori non vede l'ora di sgranocchiare deliziosi snack e bevande mentre assiste al proprio evento preferito. Ma cosa mangeranno? Quest'anno molti si atterranno al cibo tradizionale della festa, con oltre un quarto (27%) che ha dichiarato di voler gustare bevande analcoliche (32%), pizza (32%), ali di pollo (25%), frutta/verdura (23%), hot dog (21%) e hamburger (23%). Anche gli snack salati sono molto popolari, con il 29% di noi che prevede di mangiare patatine o pretzel.

Il 43% degli americani di 21 anni e più dichiara di avere intenzione di bere alcolici, con la birra in cima alla lista (32%), seguita da superalcolici (anche detti hard liquor; 19%) e vino (12%). Mentre solo il 36% delle consumatrici prevede di bere alcolici, il consumo sale notevolmente a quasi la metà dei consumatori maschi (48%) e ancora di più a quasi due terzi (66%) dei maschi più giovani (21-34 anni).

Per festeggiare, quest'anno non resteremo tutti a casa: un consumatore su cinque si recherà in un bar o in un ristorante, attirato da una promozione o da un prezzo speciale in occasione di uno o più eventi di programmazione. Agli americani piace anche mostrare il proprio spirito di squadra: il 30% di noi ha intenzione di vestirsi elegantemente per l'occasione. Sei maschi su 10 (59%) di età compresa tra i 21 e i 34 anni hanno in programma di indossare abbigliamento della squadra, come maglie o cappelli da baseball con il logo. Inoltre, il 14% di questo segmento spera di aiutare le probabilità di vittoria della propria squadra indossando un capo d'abbigliamento portafortuna.

Punteggio sociale

Lo sport è spesso uno degli argomenti di conversazione preferiti, quindi non dovrebbe sorprendere che il grande weekend del 2 maggio coinvolga quello che è diventato apparentemente il nuovo refrigeratore d'acqua: i social media. In effetti, sembra che alcuni consumatori vogliano rimanere coinvolti e aggiornati sulle azioni sportive, indipendentemente dal fatto che siano o meno tifosi dei rispettivi eventi sportivi. Mentre il 77% degli adulti statunitensi dichiara che si sintonizzerà su uno degli eventi sportivi che si svolgeranno nel weekend del 2 maggio perché è un tifoso di quello sport, il 20% degli intervistati afferma che lo farà semplicemente per rimanere al corrente degli eventi in corso.

E il bisogno dei consumatori di rimanere aggiornati potrebbe contribuire a influenzare le chiacchiere sui social.

Più di due americani su cinque (42%) affermano di voler utilizzare i social media durante gli eventi, principalmente per vedere cosa pubblicano gli altri (24%) ma anche per pubblicare foto, immagini o video (17%). Il 17% dichiara di voler utilizzare i social media durante gli eventi per pubblicare aggiornamenti di stato o Tweet (17%).

METODOLOGIA

I dati sull'uso della TV che citano il 17 giugno 1994 provengono da Nielsen Galaxy Explorer, HUT/PUT, Total Day. Harris Poll, un sondaggio online in lingua inglese condotto su oltre 2.000 adulti statunitensi, è stato condotto dal 9 al 13 aprile 2015.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda