02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Pubblico

Le donne latine sono avide utilizzatrici di tecnologia, voraci consumatrici di video e trendsetter sociali

4 minuti di lettura | Settembre 2017

I consumatori ispanici continuano a progredire. Questo gruppo di consumatori sta guadagnando in termini economici, influenzando i consumi tradizionali e ricevendo il merito dei progressi nel settore digitale - e le donne ispaniche sono in prima linea in questi cambiamenti.  

La popolazione ispanica statunitense è in rapida espansione e continuerà a farlo: Si prevede che nei prossimi 45 anni gli ispanici rappresenteranno il 65% della crescita dell'intera popolazione statunitense. Con l'immensa crescita di questa popolazione - e con le donne che diventano sempre più le principali responsabili delle decisioni in questo Paese - è particolarmente importante notare le dimensioni e l'influenza della popolazione latina negli Stati Uniti.  

L'ultima puntata della serie Diverse Intelligence di Nielsen, Latina 2.0: Fiscally Conscious, Culturally Influential & Familia Forward esplora il loro potere in termini numerici. Sei Stati ospitano oltre un milione di donne ispaniche nelle loro grandi aree metropolitane, che rappresentano la maggior parte della popolazione femminile totale di quelle zone. Oltre all'aumento della popolazione, le donne latine stanno raggiungendo un livello di istruzione più elevato, stanno vivendo una crescita nell'imprenditoria e stanno emergendo come alcune delle consumatrici più potenti e influenti degli Stati Uniti.

Rimanere connessi

Mantenere i contatti con la famiglia e gli amici, oltre a cercare e/o offrire consigli sui prodotti ai coetanei, è molto importante per le donne latine. Per rimanere in contatto, i loro dispositivi mobili sono sempre al seguito. Gli smartphone sono il dispositivo mobile preferito dalle donne ispaniche. L'88% delle donne latine dichiara di possedere uno smartphone e hanno il 15% di probabilità in più rispetto alle donne bianche non ispaniche di possedere un dispositivo di questo tipo. In media, le donne latine trascorrono 22 ore alla settimana guardando video e utilizzando applicazioni o Internet sui loro smartphone. Sono anche le prime ad adottare i nuovi gadget tecnologici, poiché hanno più probabilità delle donne bianche non ispaniche di possedere orologi intelligenti.

Tuttavia, le donne latine di tutte le età trascorrono la maggior parte del loro tempo guardando la TV. In base all'età, le donne ispaniche di età superiore ai 50 anni passano più tempo a guardare la TV in diretta e in DVR, nonché ad ascoltare la radio AM/FM, rispetto alle loro controparti più giovani. Le donne latine di età compresa tra i 35 e i 49 anni passano più tempo a utilizzare Internet e a guardare video su PC. In confronto, i latini di età compresa tra i 18 e i 34 anni trascorrono più tempo di tutti gli altri gruppi di età sui dispositivi multimediali. I responsabili del marketing che cercano di raggiungere i latini di diverse generazioni dovrebbero tenere conto dei molteplici mezzi che utilizzano per ottenere informazioni e trovare intrattenimento.

Esperti di social network

I latini usano i social media anche per rimanere in contatto con la famiglia e gli amici. Infatti, il 50% dei latini dichiara di utilizzare i siti di social networking per rimanere in contatto con la famiglia e gli amici e il 44% dichiara di utilizzare i social media per seguire le attività della famiglia e degli amici.

Anche le recensioni dei prodotti e il sostegno ai marchi sono importanti. Il 19% delle donne latine afferma di utilizzare i social media per mostrare il proprio sostegno all'azienda o al marchio preferito, rispetto al 16% delle donne bianche non ispaniche. Il 19% delle donne latine afferma di utilizzare i social media come fonte importante per recensire o valutare un prodotto o un servizio, rispetto al 17% delle donne bianche non ispaniche.

Per quanto riguarda le piattaforme vere e proprie, le latine hanno utilizzato alcune applicazioni in misura maggiore rispetto alle donne bianche non ispaniche. Durante un periodo di 30 giorni, le latine utilizzano Snapchat a un tasso superiore del 96% rispetto alle donne bianche non ispaniche, Instagram a un tasso superiore del 64%, Spotify a un tasso superiore del 59% e sia Google+ che Pandora a un tasso superiore del 58%.

Sempre più aziende utilizzano i social media per entrare in contatto a livello personale con i propri consumatori, e per i marchi c'è una chiara opportunità di coinvolgere le donne latine attraverso questi canali. I social media sono una piattaforma che viene accolta e utilizzata da questo gruppo di persone esperte di digitale.

Ulteriori punti salienti del rapporto sono:

  • Il 40% delle donne ispaniche concorda sul fatto che le persone chiedono spesso il loro parere prima di fare un acquisto.
  • Le famiglie ispaniche guidate da donne latine tendono a fare più acquisti presso i magazzini di club del 21% e dell'11% per quanto riguarda i dollari per acquirente rispetto alle famiglie bianche non ispaniche.
  • Il 51% delle donne latine concorda sul fatto che i loro figli hanno un impatto significativo sui marchi che scelgono.
  • Il 74% dei latini di età superiore ai cinque anni parla una lingua diversa dall'inglese in casa, nonostante il 34% dei latini sia nato all'estero.

Per ulteriori approfondimenti, scaricare il rapporto Nielsen Latina 2.0: Fiscally Conscious, Culturally Influential and Familia Forward.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda