02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Sport e giochi

Playlist: Il mixtape del 21° secolo

1 minuto di lettura | Settembre 2017

L'idea di raccogliere una collezione speciale di canzoni su una cassetta o un CD e di condividerla con un amico o un interesse amoroso non è scomparsa nell'era digitale. Oggi si parla di playlist, una parte sempre più importante dell'esperienza musicale.

Quasi tre quarti di coloro che ascoltano musica in streaming negli Stati Uniti creano playlist online: alcune sono per se stessi, altre vengono condivise con altri. Più della metà di tutti gli ascoltatori di musica crea playlist selezionando brani di diversi generi e artisti, e il 32% condivide le proprie liste con altri, rispetto al 24% del 2016.

Il playlisting fa parte della tendenza alla personalizzazione riscontrata nel rapporto U.S. Music 360 di Nielsen del 2017. L'ascolto della musica è un'esperienza più individuale che mai, grazie alla curatela delle playlist, alla scelta dei dispositivi musicali e alla decisione di cosa condividere sui canali dei social media.

Sebbene ricevere una playlist curata da qualcun altro possa sembrare un regalo sentito, la maggior parte degli ascoltatori dichiara di preferire le liste create da loro stessi rispetto a quelle condivise da amici e parenti e a quelle disponibili pubblicamente. La possibilità di creare una playlist è uno dei fattori che gli ascoltatori di musica citano per decidere quale servizio di streaming musicale utilizzare.

Per ulteriori informazioni sulle playlist, sulle tendenze di scoperta della musica e su come la tecnologia e i social media stanno cambiando le abitudini di ascolto, scaricate il nostro rapporto 2017 U.S. Music 360.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda