02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

I dispositivi connessi alla TV aprono la strada a nuove modalità di visione dei contenuti

4 minuti di lettura | Marzo 2017

Con l'80% delle famiglie statunitensi che dispongono di Internet a banda larga, cresce la popolarità dei dispositivi connessi alla TV come Roku (box e stick), Amazon Fire TV, Apple TV e Google Chromecast, nonché delle console di gioco. La penetrazione di questi dispositivi è in aumento, così come il tempo trascorso a utilizzarli. Questa combinazione sta avendo un impatto significativo sul modo in cui le persone guardano e si impegnano con i contenuti sul televisore e, di conseguenza, sta cambiando il modo in cui le aziende del settore dei media forniscono servizi.

Se da tempo Nielsen rileva l'utilizzo di tutti i dispositivi collegati al televisore, ora è in grado di fornire informazioni più dettagliate sulle marche di dispositivi collegati al televisore che le persone possiedono e utilizzano per trasmettere contenuti video al televisore. Questi dispositivi, abbinati ai servizi di streaming video, offrono ai consumatori un nuovo metodo per guardare i video sul televisore.

Penetrazione dei dispositivi connessi alla TV in casa

Nielsen ha condotto un'analisi per determinare il numero di case statunitensi che possiedono vari dispositivi e l'andamento dei dati nel tempo. Oggi, poco più del 23% delle case possiede un dispositivo di streaming digitale come Amazon Fire TV, Apple TV, Google Chromecast o Roku, rispetto al 19% del giugno 2016. Quali sono i marchi più popolari? Roku e Apple TV hanno la più alta penetrazione nelle case, seguiti da Amazon Fire TV e Google Chromecast. Oltre ai quattro dispositivi specifici del marchio, quasi l'11% delle case ha lettori di streaming di altri marchi e PC/tablet/smartphone collegati al televisore.

Le smart TV abilitate funzionano come dispositivi multimediali integrati nei televisori e sono presenti nel 29% di tutte le case televisive statunitensi, rispetto al 22% del gennaio 2016. Questi televisori sono collegati a connessioni a banda larga, il che ha aperto il mondo dei contenuti video in streaming a molte più persone.

Per quanto riguarda le console per videogiochi, la penetrazione è rimasta invariata rispetto all'anno precedente, con il 42% delle case che possiede una Microsoft Xbox, una Nintendo Wii o una Sony PlayStation. I principali marchi di dispositivi (comprese le piattaforme di vecchia e nuova generazione) hanno livelli simili di penetrazione nelle case.

Portata, frequenza e utilizzo giornaliero

Oltre a misurare il possesso dei dispositivi, Nielsen ha esaminato quanto a lungo gli utenti si impegnano con questi dispositivi. Nel gennaio 2017, il 18%, ovvero 21 milioni di case, ha utilizzato Amazon Fire TV, Apple TV, Google Chromecast o Roku per una media di quasi 15 giorni al mese. Ciò che è ancora più degno di nota è che nei giorni in cui questi dispositivi sono stati utilizzati, gli spettatori di queste case hanno trascorso più di tre ore e mezza.

I consumatori utilizzano altri dispositivi multimediali con minore frequenza rispetto ai quattro dispositivi specifici del marchio. Nel gennaio 2017, i consumatori hanno utilizzato gli altri dispositivi in media 11 giorni e li hanno utilizzati per due ore nei giorni in cui si sono sintonizzati.

Poiché le smart TV sono dotate di funzionalità di banda larga integrate, vengono utilizzate maggiormente su tutti i dispositivi. Nel gennaio 2017, le famiglie hanno utilizzato le app per smart TV più di 20 giorni al mese e, in media, hanno trascorso più di due ore al giorno sintonizzate su di esse.

Le console per videogiochi, tra cui Microsoft Xbox, Nintendo Wii o Sony PlayStation, sono state utilizzate dal maggior numero di case: Il 31%, ovvero quasi 37 milioni di famiglie. Nei giorni in cui un'abitazione utilizza la propria console per videogiochi, la utilizza per un tempo considerevole. Nel gennaio 2017, le famiglie hanno utilizzato le loro console per videogiochi per oltre 15 giorni e hanno usato i dispositivi per giocare e/o fare streaming per più di quattro ore al giorno.

Anche se i consumatori guardano sempre più spesso i contenuti su diversi dispositivi e piattaforme, il televisore rimane la prima scelta dei consumatori. I dispositivi connessi alla TV rappresentano un modo nuovo e crescente di portare i contenuti sul televisore. Di conseguenza, sia le aziende di media tradizionali che gli operatori di streaming affermati stanno sviluppando prodotti "over-the-top" per trarre vantaggio da questi dispositivi e continuare a fornire contenuti in modo da soddisfare le esigenze dei consumatori.

Metodologia

  • Panel televisivo nazionale Nielsen basato sul mese di gennaio 2017 (26 dicembre 2016-29 gennaio 2017). Stime di penetrazione basate sul 31 gennaio 2017.
  • I dati relativi ai dispositivi multimediali di marca specifica sono stati ricavati dalle vecchie e nuove generazioni di box e stick Roku, Apple TV, Google Chromecast, Amazon Fire TV, ecc.
  • I dati relativi alle console per videogiochi di marca specifica tengono conto delle piattaforme di vecchia e nuova generazione come Microsoft Xbox, Xbox 360 e Xbox One; Sony PlayStation 1, PlayStation 2, PlayStation 3 e PlayStation 4; e Nintendo Wii e Wii U.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda