Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Aumentare il coinvolgimento del marchio e la co-visione con la visione della TV fuori casa

2 minuti di lettura | Gennaio 2019

Dal vedere un giovane quarterback della NFL diventare il primo giocatore a lanciare per oltre 3.000 yard nelle sue prime 10 partite, al seguire gli Alabama Crimson Tide mentre inseguono il loro quinto titolo di football NCAA in otto anni, al vedere King James portare il suo talento a Tinseltown, molti eventi sportivi autunnali emozionanti hanno attirato gli spettatori davanti alla TV quest'autunno. E non dimentichiamo che i Boston Red Sox hanno vinto le World Series della MLB per la quarta volta da quando è stata spezzata la "Maledizione del Bambino". La stagione autunnale offre agli appassionati di sport molti motivi per prendere i loro maglioni e uscire di casa per incontrarsi con amici e familiari per guardare una partita sul grande schermo.

Per capire meglio come le persone guardano gli sport autunnali lontano da casa, Nielsen ha recentemente condotto indagini (una per la popolazione generale e una per la popolazione ispanica) sulla visione fuori casa (OOH) tra gli adulti sportivi di età superiore ai 18 anni che hanno seguito la programmazione di MLB World Series, MLS, NBA, NCAA Football e NFL. Le indagini hanno esaminato le preferenze di visione OOH di questi appassionati di sport autunnali e offrono spunti di riflessione sull'impegno dei marchi, la co-visione, la sintonizzazione sulla posizione e i profili generali di questi spettatori.

Oltre a scoprire dove gli spettatori hanno visto l'azione sullo schermo, i risultati hanno fatto luce anche sull'attenzione degli spettatori per gli annunci, sull'intenzione di acquisto e sull'intenzione di parlare dei marchi pubblicizzati sui social media.

Punti caldi per guardare le cadute sportive OOH