Centro notizie >

Rivelate le principali categorie di acquisti natalizi del 2022: il numero di australiani alla ricerca di un affare per le festività natalizie aumenta del 28%

2 minuti di lettura | Dicembre 2022

Gli australiani si preparano a spendere molto in cibo e bevande questo Natale, oltre che in regali per i propri cari, ma quasi 1 su 10 dichiara che non comprerà regali per nessuno.

Sydney, 5 dicembre 2022 - Secondo il Barometro del Retail 2022 di Nielsen, il 90% degli acquirenti australiani prevede di partecipare alle vendite di Natale e dicembre nelle prossime settimane, con un aumento del 28% rispetto all'anno precedente.

Con il rallentamento dell'economia, il prezzo è sempre più importante per gli acquirenti di Natale: il 53% ha dichiarato che quest'anno la considerazione principale per l'acquisto di un regalo sarà il buon rapporto qualità-prezzo.

Il 41% dichiara che farà acquisti per regali che creino un ricordo speciale, il 40% cercherà regali che si distinguano dai precedenti, il 18% acquisterà solo esperienze (piuttosto che "cose") e il 17% farà regali personalizzati, piuttosto che "semplici" articoli da regalo. 

Mentre più della metà degli australiani (55%) comprerà regali per il coniuge o il partner quest'anno, il 9% dichiara che non comprerà regali per nessuno.

Questo dato è in netto contrasto con le intenzioni di acquisto per le vendite del Boxing Day, con il 71% che dichiara di utilizzare il periodo di sconti post-natalizi per fare acquisti esclusivamente per se stessi.

Con le chiusure già da tempo in tutto il Paese, gli australiani hanno in programma di trascorrere questo Natale con i propri cari in numero record. Non sorprende che i generi alimentari e le bevande saranno la categoria di acquisto principale di questo Natale, con una spesa media per acquirente di 303 dollari. La moda è al secondo posto con una spesa media di 239 dollari, seguita da buoni regalo/egiftcard, prodotti di bellezza e benessere e giocattoli/giochi.

Quasi tre australiani su cinque (59%) trascorreranno il Natale visitando personalmente parenti e amici, facendo e ricevendo regali (53%), preparando pranzi o cene in famiglia (52%) e facendo shopping (52% in negozio, 51% online).

A differenza di altri eventi di vendita al dettaglio, in cui gli acquirenti preferiscono le piattaforme online per ricercare potenziali acquisti, gli acquirenti di Natale sono più propensi a decidere cosa comprare visitando i negozi al dettaglio fisici (52%), seguiti dai siti web di marchi e rivenditori (45%). Più di un terzo degli acquirenti natalizi dichiara che quest'anno guarderà anche i cataloghi (cartacei e digitali) per trovare l'acquisto giusto.

*Fonte: Barometro del commercio al dettaglio Nielsen 2022 / Consumer and Media View (CMV)

Contatto con i media
Dan Chapman
Direttore associato, Marketing e Comunicazione,
Pacifico, Nielsen
dan.chapman@nielsen.com
+61 404 088 462