Passa al contenuto
Approfondimenti > TV e streaming

Con lo streaming, i game show hanno un pubblico completamente nuovo

2 minuti di lettura | Settembre 2022

Oltre ad alimentare l'evoluzione del modo in cui le persone guardano la TV, la proliferazione dei servizi e dei contenuti in streaming sta ampliando l'attrattiva di alcuni generi per un nuovo pubblico. E forse questo è più evidente in questo momento che nella programmazione di giochi e quiz.

È innegabile che la stragrande maggioranza dei giochi e dei quiz sia stata sviluppata per la TV tradizionale, ma molti sono migrati verso le piattaforme di streaming, dove stanno conquistando un nuovo pubblico. Inoltre, alcuni, come Floor is Lava, Is it Cake? e Bullsh*t, sono disponibili solo su piattaforme di streaming. Nel complesso, lo streaming ha effettivamente cambiato il profilo del pubblico dei game show.

Questo spostamento è un altro esempio di come il palinsesto influisca sul coinvolgimento degli spettatori. Se consideriamo la televisione lineare, nel maggio 2022 più della metà (56%) del pubblico dei giochi e dei quiz aveva 65 anni o più. Questo non sorprende se si pensa alla prevalenza dei game show nelle ore del mattino e della sera, "fasce orarie" in cui molti consumatori non sono liberi di rilassarsi davanti alla TV. Ma se si esclude il palinsesto dall'equazione, il genere attrae un gruppo di età completamente diverso.

E in molti casi, questi giovani spettatori dello streaming rappresentano i capifamiglia.

Il dato forse più interessante è che più della metà (54%) del pubblico dei game show lineari vive in una famiglia con una smart TV abilitata e il 63% è abbonato a un servizio di streaming video on demand (SVOD).

I contenuti sono sempre più disponibili sulle piattaforme di streaming, il che offre agli spettatori la possibilità di guardarli quando vogliono. Inoltre, offre al pubblico che non segue la programmazione lineare la possibilità di vedere spettacoli che altrimenti si perderebbero. Le piattaforme di streaming stanno anche coinvolgendo il pubblico con contenuti di library originariamente trasmessi dalla TV lineare.

Oggi è raro vedere contenuti disponibili solo per il pubblico della TV lineare. In effetti, il rapporto di Nielsen Stato del gioco ha rilevato che solo il 16% dei titoli disponibili sono esclusivi per la TV lineare1. Questo dato, unito al fatto che lo streaming ha conquistato la quota maggiore di telespettatori rispetto all'utilizzo totale della TV sia a luglio che ad agosto 2022, è un'ulteriore prova del fatto che la mentalità "streaming-first", che comprende quiz e game show, sarà la più adatta a coinvolgere il pubblico mentre la frammentazione dei canali video continua.

Nota

  1. Dati video globali Gracenote