Passa al contenuto
02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

Spostamenti nella visione: Il rapporto multipiattaforma Q2 2014

1 minuto di lettura | Settembre 2014

Oggi i contenuti vengono distribuiti e consumati attraverso piattaforme di distribuzione, reti e schermi concorrenti. Mai prima d'ora abbiamo assistito a un tale livello di frammentazione, eppure la somma totale dei media consumati è in crescita. Infatti, il consumo di media tra i giovani di età compresa tra i 18 e i 34 anni è cresciuto complessivamente del 4% rispetto all'anno precedente, mentre è cresciuto del 2% tra gli ispanici, dell'8% tra i neri e del 10% tra gli asiatici.

Cosa sta guidando il cambiamento? In primo luogo la crescita del digitale, sia su computer che su dispositivi mobili. La crescita complessiva dell'uso del digitale, anno su anno, è del 16% tra le persone di età compresa tra i 18 e i 34 anni, con una crescita del 53% nella visione di video digitali. Tuttavia, non è solo una storia di giovani contro anziani. Questa impressionante crescita del digitale è ancora più marcata tra i 35-49enni e tra i 50-64enni.

La tecnologia ha permesso di ampliare la scelta e i consumatori si sono abituati a controllare l'ampia gamma di contenuti a portata di mano. Al centro di tutto c'è l'esperienza del consumatore nell'interazione e nell'accesso a tali contenuti. Alcuni vorranno i contenuti in diretta sullo schermo del televisore grazie a una connessione tradizionale o a banda larga, altri vorranno guardarli in un momento diverso, mentre altri ancora li cercheranno sempre più spesso in movimento e on demand sui loro dispositivi mobili. Con gli smartphone che hanno raggiunto il 70% di penetrazione e i tablet che si avvicinano al 50%, la crescita del consumo digitale non può che aumentare.

La crescita digitale alimenta l'aumento del tempo dedicato ai media

Continua a sfogliare approfondimenti simili