Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Rapporto di osservazione locale del 1° trimestre 2016: Uso della televisione e della tecnologia nelle nostre città

2 minuti di lettura | Aprile 2016

È innegabile che la tecnologia continui a trasformare l'esperienza video ogni giorno che passa. Con un numero sempre maggiore di dispositivi in uso nelle nostre case, le abitudini di visione domestica si evolvono e si espandono, offrendo più punti di contatto con i media che mai. Quasi un quarto delle famiglie statunitensi ha ora accesso alle smart TV, con città urbane come Washington, D.C., Seattle e New York in testa. Attualmente, Netflix è presente nel 45% delle case con TV Local People Meter (LPM) e il 58% delle famiglie con TV nei mercati LPM possiede un tablet.

Alla Nielsen abbiamo continuato a evolvere i nostri standard di misurazione e a investire in miglioramenti, sia a livello nazionale che locale. Infatti, ora disponiamo di tutte le misurazioni elettroniche in 70 mercati in tutto il Paese, il che ci permette di dare un'occhiata più completa a come vengono consumati i media locali nei mercati di piccole e medie dimensioni. Mentre le città più grandi sono di solito le prime ad adottare le nuove tecnologie, anche le città piccole e medie mostrano alcune abitudini mediatiche particolari. Ad esempio, Salt Lake City, San Diego e Austin hanno una penetrazione di video on-demand in abbonamento (SVOD) superiore alla media nazionale (50%), mentre la penetrazione dei tablet a Norfolk, San Diego e Hartford è pari o superiore al 60%, rispetto a una media nazionale del 58%.

Chi sono gli acquirenti digitali di auto di oggi?

In questa edizione del Local Watch Report, esaminiamo gli acquirenti digitali di auto di oggi e le loro abitudini mediatiche. Quasi 64 milioni di adulti statunitensi - che rappresentano quasi il 26% della popolazione totale - cercano su Internet il loro prossimo veicolo in qualsiasi momento. Comprendere il profilo, i punti di contatto con i media e gli atteggiamenti di questi consumatori pronti a spendere è fondamentale per rimanere al centro dell'attenzione durante il ciclo di acquisto.

La nostra analisi ha rilevato che gli acquirenti digitali di auto tendono a essere più giovani, ad avere un reddito più elevato e in genere a prevedere di spendere di più per un veicolo rispetto alla media degli adulti statunitensi. È emerso inoltre che, tra i primi 25 mercati LPM, Houston e Minneapolis vantano la maggiore penetrazione di questi acquirenti digitali e che i veicoli sport utility sono i più desiderati dagli acquirenti di auto online che desiderano acquistare un nuovo veicolo.