Passa al contenuto
Approfondimenti > Sport e giochi

Raggiungere otto australiani su dieci in un colpo solo

2 minute read | Jacob Sargeant, Senior Account Manager, Nielsen Sports and Entertainment | Marzo 2018

Lo sport è davvero il passatempo preferito dagli australiani e con l'introduzione di più canali, piattaforme, campionati e codici, le ore trascorse a guardare lo sport in Australia sono aumentate dell'8% dal 2014. Con un numero maggiore di spettatori su televisori e schermi e una base di fan in crescita, le opportunità di raggiungere e risuonare con gli appassionati di sport australiani sono enormi.

Il Rapporto sul Paesaggio Sportivo 2017 evidenzia le tendenze chiave all'interno dell'industria sportiva australiana e fornisce semplici confronti del coinvolgimento del pubblico tra i principali codici professionistici in Australia. Attingendo alle fonti di dati sindacati di Nielsen su Sport e Intrattenimento, alla misurazione televisiva OzTAM/Regional TAM e in aggiunta alla gamma di prodotti di ricerca di Nielsen, sono state affrontate le principali componenti del settore delle sponsorizzazioni sportive, tra cui l'audience, la base dei fan, l'esposizione mediatica, il panorama digitale e il ritorno sugli investimenti.

Ben otto australiani su dieci (79%) sono raggiungibili attraverso i cinque sport principali: AFL, cricket, tennis, rugby league e nuoto. Sette australiani su dieci (69%) sono interessati ad almeno uno dei quattro principali codici calcistici. In effetti, il campionato di calcio di serie A ha registrato una crescita del 10% su base annua, più di qualsiasi altro codice calcistico, mentre quasi la metà (48%) degli australiani è interessata o ha consumato l'AFL negli ultimi 12 mesi, rendendolo lo sport più popolare del Paese.

L'esposizione mediatica sta esplodendo, con le trasmissioni dominanti in chiaro che rimangono il più forte motore di valore per i grandi campionati. La NRL e la AFL hanno entrambe generato un miliardo di dollari di Nielsen QI Media Value, e il QI Media Value è aumentato del 6% tra i quattro principali codici calcistici. L'automotive, l'abbigliamento sportivo e le società di telecomunicazioni investono maggiormente nelle sponsorizzazioni sportive, ma il mix sta cambiando. Il Nielsen QI Media Value è la metrica utilizzata per comprendere l'esposizione dei marchi durante le trasmissioni sportive.

La cultura della responsabilità d'impresa ha visto un drastico aumento dei partner di beneficenza negli ultimi quattro anni. Allo stesso modo, le restrizioni alla pubblicità del gioco d'azzardo e i nuovi ingressi nel mercato australiano hanno visto una maggiore enfasi sul marketing below-the-line per le agenzie di scommesse. Anche le organizzazioni B2B e le istituzioni educative si sono rivolte alle sponsorizzazioni sportive per influenzare il proprio mercato di riferimento. Le categorie fast food e alcolici sono rimaste relativamente stagnanti dal 2013.

Le partnership allineate e a lungo termine sono fondamentali per sviluppare con successo il coinvolgimento dei tifosi. Anche i diritti di denominazione continuano ad avere un forte richiamo tra gli spettatori, ad esempio Cricket Australia, KFC e CBA, e AFL e Toyota.

Con gli obiettivi commerciali al centro dello studio, lo Sport Landscape Report di Nielsen aiuterà i marketer a capire come giocare la partita per vincere quando si tratta di trovare la giusta misura e il miglior ROI.