Passa al contenuto
Centro Notizie > Diversità

Nielsen ottiene il quinto punteggio perfetto nell'indice di uguaglianza aziendale di HRC

4 minuti di lettura | Novembre 2017
HRC I migliori posti di lavoro per l'uguaglianza LGBTQ

Per il quinto anno consecutivo, siamo onorati di essere stati riconosciuti come "Miglior posto di lavoro per l'uguaglianza LGBTQ" e di aver ottenuto un punteggio perfetto di 100 nell'Indice di uguaglianza aziendale (CEI) 2018 della Fondazione Human Rights Campaign (HRC).

Il CEI 2018 ci ha valutato in particolare per quanto riguarda le nostre protezioni per la non discriminazione sul posto di lavoro, i benefici per i partner domestici, i benefici per l'assistenza sanitaria inclusiva dei transgender, i programmi di competenza per la diversità e l'impegno pubblico con la comunità LGBTQ. Il CEI è un'indagine di benchmarking nazionale e un rapporto sulle politiche e le pratiche aziendali relative all'uguaglianza sul posto di lavoro di lesbiche, gay, bisessuali, transgender e queer (LGBTQ), gestito dall'HRC.

Il nostro gruppo di risorse per i dipendenti PRIDE (Promoting Respect in Diverse Environments) è al centro delle nostre iniziative interne LGBTQ e funge anche da collegamento esterno per la sensibilizzazione della comunità. Quest'anno il PRIDE ha celebrato il suo 10° anniversario e durante la settimana ERG Experience 2017 (un evento annuale dedicato a coinvolgere l'organizzazione nel valore dei gruppi di risorse per i dipendenti), i soci in Colombia e Messico hanno ampliato la portata globale del PRIDE lanciando due capitoli locali. Questo porta il numero totale di capitoli in tutta l'azienda a 12 a livello globale.

"I nostri leader, alleati e membri del capitolo PRIDE sono stati fondamentali per aiutarci a progredire come azienda in questi e in molti altri miglioramenti cruciali della nostra cultura e delle nostre operazioni", ha dichiarato Andrew McCaskill, SVP, Global Communications and Multicultural Marketing e sponsor esecutivo del PRIDE. "Sia che si tratti di spingere per cambiamenti interni o di collaborare con le principali organizzazioni per i diritti LGBTQ, la nostra più grande forza nello sviluppo di un'atmosfera di inclusione è stata la passione dei nostri dipendenti dedicati e il sostegno dei nostri leader esecutivi globali".  

Nielsen al GLAAD

I soci che guidano PRIDE nei rispettivi mercati hanno contribuito a creare connessioni reciprocamente vantaggiose con gruppi di difesa dei diritti in tutto il mondo. Dal 2008 abbiamo una relazione filantropica con GLAAD e abbiamo fornito servizi di dati in natura per il rapporto annuale Accelerating Acceptance dell'organizzazione, che analizza in modo approfondito lo stato di accettazione della comunità LGBTQ negli Stati Uniti. Quest'anno, inoltre, abbiamo iniziato una collaborazione con Stonewall, un gruppo per i diritti LGBTQ con sede nel Regno Unito, che ci ha permesso di sostenere gli sforzi per aumentare l'inclusività dei soci LGBTQ al di fuori degli Stati Uniti.

I collaboratori di Nielsen PRIDE sono stati parte integrante del nostro impegno nel WorldPride 2017, tenutosi a Madrid, in Spagna. L'evento è stato una celebrazione di 10 giorni dei progressi compiuti verso l'uguaglianza dei diritti LGBTQ, con dialoghi incentrati su come continuare a fare progressi verso l'uguaglianza LGBTQ in tutto il mondo. Centinaia di migliaia di persone, tra cui un gruppo di dipendenti Nielsen, hanno sfilato lungo il Paseo del Prado, nel centro di Madrid, come parte della parata conclusiva dell'evento. Inoltre, durante l'evento WorldPride, Magda Markowska, analista senior di ricerche di mercato di Nielsen, ha partecipato alla sessione di business networking della conferenza LGBT@Work, dove ha condiviso il suo punto di vista sull'importanza di essere autorizzati a portare tutta se stessa al lavoro.  

I membri del PRIDE hanno anche lavorato per migliorare le nostre politiche interne di inclusione LGBTQ. Uno dei principali progressi compiuti quest'anno è stata l'aggiunta di prestazioni sanitarie uniche, come la copertura della profilassi pre-esposizione (PreP), un farmaco per l'assistenza sanitaria preventiva incluso nella copertura sanitaria dei dipendenti. La PreP è un farmaco anti-HIV che viene assunto quotidianamente per ridurre il rischio di contrarre l'HIV. La copertura della PreP, insieme a tutti i test e le visite mediche necessarie, è un progresso significativo per la salute LGBTQ e avrà un impatto incredibile sulla salute dei nostri dipendenti.

Per garantire che i nostri collaboratori LGBTQ si sentano accettati e autorizzati a essere se stessi sul posto di lavoro, è indispensabile il sostegno dei nostri dirigenti. Recentemente, in onore del Coming Out Day dell'11 ottobre, alcuni dei nostri dirigenti di tutto il mondo, tra cui John Tavolieri, Chief Technology and Operations Officer, Pat Dodd, President, Growth Markets, e Konrad Gerszke, President, Lead Markets, hanno partecipato a un breve video che ha ribadito il nostro impegno per l'inclusione LGBTQ, ha presentato gli standard di comportamento sul posto di lavoro e ha definito in termini chiari la nostra filosofia di diversità e inclusione e il motivo per cui tale filosofia produrrà risultati migliori per noi e per i nostri clienti.

"Siamo molto soddisfatti di aver ricevuto, per cinque anni consecutivi, un punteggio perfetto nel CEI e attribuiamo questo successo ai nostri leader, alleati e membri del gruppo di risorse dei dipendenti PRIDE, dedicati, coscienziosi e lungimiranti. Il punteggio ottenuto riflette la convinzione di Nielsen che una forza lavoro diversificata e inclusiva non si evidenzia solo con il fatto di 'avere un posto a tavola', ma anche con il fatto di avere una voce a tavola e di usarla per apportare cambiamenti significativi all'interno dell'organizzazione", ha dichiarato Angela Talton, Chief Diversity Officer.