Passa al contenuto
02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Digitale e tecnologia

Bisogno di velocità? Trovare le velocità di upload e download ottimali per i consumatori in un mondo guidato dai dati

4 minuti di lettura | Aprile 2016

È un dato di fatto. Le reti sono la spina dorsale di ogni operatore wireless e sono tra i maggiori investimenti che una società di trasporto effettua. La rete di un operatore è anche il motivo più importante per cui un consumatore sceglie e mantiene un provider wireless. E non c'è molto spazio per nascondersi dall'argomento, come viene regolarmente ricordato ai consumatori dalla miriade di pubblicità di operatori wireless che dichiarano velocità da capogiro in un mondo sempre più mobile.

Tuttavia, così come non esistono due consumatori che consumano i media allo stesso modo, non esistono due consumatori che sfruttano le velocità di upload e download allo stesso modo. In effetti, la maggior parte dei consumatori raramente sperimenta o ha bisogno delle velocità più elevate che le reti possono offrire. Tuttavia, misurare l'efficacia di questa risorsa critica è essenziale per il successo degli operatori, dei marketer e degli inserzionisti del settore.

Secondo una recente analisi Nielsen sull'utilizzo di Android, quasi il 50% di tutti i download negli Stati Uniti ha una dimensione inferiore a 0,5 MB e più dell'80% è inferiore a 2 MB!

Le dimensioni dei file sono determinate dall'uso e dal comportamento (invio e ricezione di file, streaming di musica e video mobile, pubblicazione di foto e videoclip), ma anche dal modo in cui le reti forniscono dati ai dispositivi in piccole porzioni. In base all'utilizzo effettivo da parte dei consumatori, meno del 4% di tutti i download supera i 10 MB.

L'analisi ha rilevato che i servizi di streaming video hanno la dimensione media dei file scaricati più alta per ogni applicazione principale, mentre le app di messaggistica hanno la dimensione più bassa.

E quando si tratta di velocità, le dimensioni contano, cioè le dimensioni dei file!

La rete di un vettore e la velocità che offre sono simili a quelle di un treno merci che prende slancio. Un treno che esce da una stazione parte lentamente e impiega un po' di tempo per raggiungere la velocità massima. Le reti funzionano allo stesso modo. Quando i consumatori iniziano a scaricare, ad esempio, una canzone o un'applicazione, la rete inizia a inviare dati quasi immediatamente. Una volta stabilita la connessione, la velocità di trasferimento iniziale è bassa. Questo perché la rete impiega un po' di tempo per fare lo spool up e fornire una maggiore quantità di dati. È a questo punto che la rete può effettivamente fornire le velocità massime di cui è capace.

La dimensione del download è correlata alla capacità della rete di fornire dati ai consumatori desiderosi. Più grandi sono le dimensioni del file, più lungo è il download e più tempo ha la rete per pompare più velocemente i dati al dispositivo mobile.

Con l'aumentare delle dimensioni dei file scaricati, aumenta anche la velocità media di download 4G che i consumatori effettivamente sperimentano. Quanto deve essere veloce la velocità per i consumatori?

Per un file di dimensioni mediane di 0,52 MB, le reti non hanno il tempo di fornire velocità superveloci. I consumatori sperimentano velocità più elevate per i file di dimensioni maggiori, per i download di grandi dimensioni, per lo streaming e così via, ma è raro che li sperimentino davvero perché la maggior parte dei file che scaricano sono troppo piccoli.

Cosa è davvero importante per i consumatori? La velocità più elevata per i file di grandi dimensioni che vengono utilizzati raramente? Oppure la velocità per i file che i consumatori usano più spesso (più piccoli di 2 MB) e una migliore copertura del 4G? E a loro interessano le velocità che i vettori sono effettivamente in grado di raggiungere?

"Il settore si sta lentamente svegliando e si sta rendendo conto che, anche se i carrier sono in grado di fornire velocità incredibili, è ciò che accade effettivamente sui dispositivi mobili nel mondo reale che è importante per i consumatori e, di conseguenza, per i profitti dei carrier", ha dichiarato Amilcar Perez, Managing Director of telecom di Nielsen.

È fondamentale misurare l'esperienza che i consumatori hanno sulle loro reti e fare un benchmark delle velocità effettivamente fornite dai vettori. Solo perché una rete è in grado di garantire una velocità elevata, non significa che i consumatori la ricevano effettivamente.

Oggi i consumatori sono impegnati in attività che comprendono principalmente trasferimenti di file di piccole dimensioni. Tuttavia, una volta che attività come la visione di video live in mobilità diventeranno più frequenti e desiderabili, la velocità massima diventerà più importante per la loro vita quotidiana. Quando si tratta di file di piccole dimensioni, la velocità sarà raramente un fattore. I consumatori sperimenteranno velocità più elevate solo con file di dimensioni maggiori.

Metodologia

Nielsen Mobile Performance misura oltre 45.000 smartphone Android statunitensi. Il conteggio unico dei panelisti per questo set di dati è di 28.297 a causa dei filtri applicati tra i cinque principali vettori, su LTE/4G e per i dispositivi che hanno superato il processo di certificazione Nielsen per garantire solo i dati più accurati. I download tendono a essere di grandi dimensioni (10 MB o più) per sfruttare al massimo la rete e misurare la velocità di picco. Nielsen utilizza una misurazione passiva sul dispositivo. Testiamo l'esperienza reale e completa del consumatore, utilizzando metodologie reali.